Print Friendly, PDF & Email

Alfasigma presenta “Dalla parte di noi donne” un progetto a carattere nazionale volto a sensibilizzare la popolazione femminile sul tema della prevenzione ginecologica, accompagnato da un’indagine qualitativa che indaga le cause della scarsa prevenzione ginecologica delle donne.

Dalla parte di noi donne nasce dalla consapevolezza che la prevenzione è fondamentale per la salute delle donne. L’iniziativa si pone l’obiettivo di offrire fino a 2.000 visite ginecologiche gratuite sul territorio nazionale presso aziende sanitarie aderenti, che verranno comunicate nel corso dei prossimi mesi. I primi centri che hanno confermato la propria adesione sono l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Verona, l’Azienda Sanitaria Locale e Ospedaliero-Universitaria di Ferrara e le Aziende Sanitarie Locali di Sassari e Salerno.

La piattaforma di erogazione delle visite dallapartedinoidonne.it sarà live da venerdì 21 giugno e durante le settimane si arricchirà di nuovi centri dislocati sul territorio italiano. Possono partecipare le donne maggiorenni non in gravidanza, che non sono attualmente in cura da uno specialista per una patologia ginecologica cronica e non si sono sottoposte a una visita ginecologica negli ultimi 6 mesi.

Il progetto ha ricevuto il patrocinio dell’Associazione Ginecologi Universitari Italiani, di Fondazione Onda Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere ETS e di  Federfarma – Federazione nazionale dei titolari di farmacia italiani. Brand ambassador del progetto “Dalla parte di noi donne” le due conduttrici radiofoniche La Pina e La Vale, da sempre attente a iniziative per la salute e la prevenzione.

Federfarma rappresenta le farmacie private convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale sul territorio nazionale. “In farmacia accogliamo ogni giorno oltre 3 milioni di donne e offriamo loro supporto, ascolto e orientamento, promuovendo la cultura della prevenzione” afferma Achille Gallina Toschi, presidente di Federfarma Emilia Romagna.

Fondazione Onda è l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere ETS, costituito a Milano nel 2005 con l’impegno di promuovere un approccio alla salute orientato al genere, con particolare attenzione a quello femminile. Obiettivo principale è veicolare la corretta informazione sui temi della prevenzione primaria, la diagnosi precoce e l’aderenza terapeutica. La Dott.ssa Nicoletta Orthmann Direttrice medico-scientifica, Fondazione Onda ETS commenta: “La salute della donna passa anche attraverso la prevenzione ginecologica che ad oggi rappresenta una sfida anzitutto culturale, ma anche formativa ed organizzativa. Fondazione Onda ETS ha deciso di dare supporto al progetto “Dalla parte di noi donne” poiché in perfetta sintonia con la sua mission: mette al centro la donna e i suoi reali bisogni, offrendo un supporto concreto attraverso l’erogazione di servizi gratuiti per la prevenzione ginecologica. L’esperienza che abbiamo maturato negli anni attraverso la rete degli ospedali con il Bollino Rosa evidenzia il ruolo e il valore di queste iniziative nell’avvicinare la popolazione femminile all’informazione corretta, alla diagnosi precoce e a percorsi di cura personalizzati”.

AGUI, o Associazione Ginecologi Universitari Italiani, è un’organizzazione professionale che rappresenta i ginecologi universitari in Italia. Svolge un ruolo cruciale nel campo della ginecologia e ostetricia, promuovendo la ricerca scientifica, l’educazione e la formazione continua dei ginecologi.

La Prof.ssa Rossella Nappi, Prof.ssa di ostetricia e ginecologia all’ Università degli Studi di Pavia e Presidente AGUI commenta: “Siamo orgogliosi di patrocinare questo progetto di sensibilizzazione sulla prevenzione ginecologica, poiché crediamo che la consapevolezza e l’informazione siano fondamentali per la salute delle donne. Questa iniziativa ha l’obiettivo di incoraggiare sempre più donne a prendersi cura della propria salute, effettuando regolarmente controlli ginecologici. La prevenzione rappresenta un pilastro essenziale e il nostro impegno è quello di fornire alle donne le informazioni e il supporto di cui hanno bisogno per fare scelte consapevoli”.

Insieme al progetto è stata presentata un’indagine qualitativa con 4 focus group composti ciascuno da 6 donne, rappresentativo della popolazione femminile italiana per età, per aree geografiche e ampiezza dei centri dei comuni italiani, svolta da EMG Different per Alfasigma.

“Ascoltare le donne e affiancarle in un percorso volto alla sensibilizzazione sull’importanza del prendersi cura del benessere intimo è nella nostra mission” spiega Francesca Emanuele, brand manager Alfasigma.