Print Friendly, PDF & Email

Si svolgerà dal 29 al 31 ottobre 2024, presso il centro Padova Congress, il Congresso Nazionale della Società Italiana di Neonatologia, giunto alla sua trentesima edizione e presieduto per il terzo anno dal Dott. Luigi Orfeo.Un evento importante, oltre che per l’alto valore dei suoi contenuti scientifici, anche perché sarà un congresso elettivo, che segnerà il rinnovo delle cariche, del Presidente e del Consiglio Direttivo della società, per il prossimo triennio.

Il Congresso prenderà il via, come di consueto, con le riunioni dei 24 Gruppi di Studio e con13 Corsi precongressuali. Nella mattina del 30, si terrà la sessione “Saranno famosi”, con il premio per la migliore presentazione dei giovani soci under 35, intitolato quest’anno alla memoria del Dott. Mauro Stronati, punto di riferimento della neonatologia italiana venuto a mancare ad inizio anno.

Sempre con l’obiettivo di dare maggiore spazio ai “volti nuovi”,saranno, inoltre, previste 4 postazioni di Poster elettronici, in cui saranno presentati tutti i contributi scientifici che non avranno avuto la possibilità di essere esposti in aula.

Al centro del Congresso, il tema, purtroppo molto attuale, della crisi climatica ed ambientale e delle sue ricadute sulla salute del feto, del neonato e del bambino, con tre letture magistrali. Le prime due saranno affidate ad importanti esponenti della neonatologia italiana, il Prof. Fabio Mosca ed il Prof. Vassilios Fanos; la terza sarà affrontata dal famoso divulgatore scientifico Mario Tozzi, geologo, primo ricercatore del CNR, noto per la realizzazione di importanti trasmissioni televisive sul tema. Mario Tozzi discuterà di come le emergenze climatiche ed ambientali che stiamo vivendo stanno mettendo a rischio la salute globale del pianeta e di come questo avrà inevitabilmente effetti negativi sulla salute dell’uomo.

La consueta sessione inaugurale, che vedrà la partecipazione delle autorità locali e dei Presidenti delle principali Società Scientifiche dell’area perinatale, sarà seguita dalle primesessioni congressuali.

Nella tre giorni saranno toccati tutti i principali temi di ambito neonatologico, con particolare attenzione a tematiche di interesse comune sia per coloro che lavorano nelle Terapie Intensive, che per chi svolge la propria attività nelle Neonatologie di Ilivello. Tra i principali argomenti, gli Aspetti cardiocircolatori nel neonato pretermine; la Gestione nel neonato di I livello, con particolare attenzione alla pratica dell’allattamento materno e alle novità sugli screening neonatali. Una sessione sarà, poi, dedicata alla Sepsi neonatale ed una al Surfattante, prospettive future, dosaggi e trattamenti. Verrà analizzato il percorso dell’Ex pretermine dall’adolescenza all’età adulta, i rischi e la qualità di vita che un nato prematuro deve affrontare e l’Insufficienza renale acuta del neonato. Si discuterà, ancora, di Nutrizione e Auxologia, Farmacologia, Formazione; di Assistenza al neonato con encefalopatia ipossico-ischemica in trattamento ipotermico, del Ruolo della family-centered care nella riduzione dello stress del neonato e del Supporto al neonato sano e alla sua famiglia.Sarà dedicato, infine, ampio spazio all’Importanza dei dati in Neonatologia, con l’analisi di quelli scaturiti dal Registro INNSIN e dal registro SIN Covid.

In parallelo, nelle giornate del 30 e del 31 ottobre, si svolgerà il VI Congresso Nazionale della Società di Neonatologia Infermieristica, che come sempre affronterà tutte le principali novità in campo neonatologico di interesse infermieristico, con uno sguardo rivolto all’innovazione, all’appropriatezza e all’individualizzazione delle cure al neonato.