Print Friendly, PDF & Email

Il centro vaccinale attivato il 25 aprile scorso a Milano presso il Palazzo delle Scintille è in piena attività. Le somministrazioni procedono a ritmo crescente, grazie al lavoro del personale medico e organizzativo e di decine di persone tra addetti all’accettazione e volontari della Protezione Civile. 

L’attività di questa macchina complessa ha un cuore digitale che “batte” grazie all’infrastruttura tecnologica realizzata con le soluzioni di rete, connettività e cloud più evolute e sicure messe a disposizione da Cisco e integrate dal partner Axians.  

Una rete di nuova generazione, allo stesso tempo flessibile e sicura, sostiene in modo scalabile le esigenze sanitarie e organizzative, e permette di garantire l’attento controllo dei flussi di persone in una struttura così grande; in particolare, supportando una soluzione di video analisi, realizzata dall’azienda K2K, che integra videocamere intelligenti Cisco Meraki per contare le persone presenti nelle varie aree e gestire in modo corretto, in tempo reale, il distanziamento fisico.

“La digitalizzazione è la chiave di volta per un’innovazione che renda la sanità più agile, accessibile, integrata – ottenendo più efficienza e capacità di reagire al cambiamento e di gestirlo. Oggi abbiamo soluzioni robuste, sicure e tanto flessibili da poter essere impiegate anche in luoghi che non nascono per esigenze mediche, trasformandoli in hub al servizio delle esigenze dei cittadini” commenta Stefano Menocin, System Architecht di Cisco Italia. 

“Nei momenti più difficili della pandemia abbiamo visto nascere reparti di terapia intensiva dotati di tutte le infrastrutture comprese quelle digitali, abbiamo applicato i sistemi di collaborazione online per comunicare e per mantenere la relazione con i pazienti, per la telemedicina. Quanto è stato realizzato nel Palazzo delle Scintille traduce l’esperienza maturata in soluzioni concrete, applicabili anche alla nuova fase di uscita dall’emergenza.  Anche grazie ai fondi europei, il sistema sanitario italiano potrà trasformarsi e entrare in un futuro in cui la tecnologia farà la sua parte per ampliare la disponibilità dei servizi e la loro vicinanza al cittadino”. 

L’infrastruttura digitale, realizzata con le tecnologie Cisco e gestita da Axians, indirizza sia le esigenze sanitarie sia le esigenze organizzative del centro vaccinale. Cisco, in quanto sponsor tecnologico per la realizzazione della struttura, ha fornito le tecnologie per realizzare l’infrastruttura di rete locale, l’infrastruttura di connettività WiFi, router e firewall per la connessione protetta a internet, le camere di video sorveglianza Cisco Meraki; ha predisposto inoltre sensori che sfruttano l’Internet delle Cose per rilevare i dati ambientali quali temperatura e umidità, i dati di apertura/chiusura delle porte nelle varie aree.  Sempre targata Cisco anche la piattaforma cloud, con cui Axians gestisce l’infrastruttura e su cui operano le applicazioni di conteggio persone e distanziamento fisico. 

“La corsa contro il tempo è stato il fattore chiave del nostro intervento all’interno dell’hub. Questa esperienza dimostra come grandi aziende possano cooperare tra loro per il raggiungimento di risultati utili alla comunità, grazie allo spirito di sacrificio ma anche e soprattutto grazie alle diverse competenze professionali messe in campo. Aver contribuito con il nostro lavoro all’allestimento infrastrutturale tecnologico di una struttura così importante per combattere la pandemia, ci rende particolarmente orgogliosi”, osserva Roberto Corraro, General Manager & Head of Sales – Nord Ovest, Axians Italia.

“Abilitare i servizi sia per la gestione a livello ambulatoriale e sia per il monitoraggio dell’accesso all’hub, attivare delle funzioni video per il conteggio delle persone presenti nell’hub assicurando così il giusto distanziamento e fornire il WiFi analytics che, nel pieno rispetto della privacy, consente di  valutare i tempi di permanenza dei cittadini nel centro, sono solo alcuni degli interventi che abbiamo realizzato. La digitalizzazione si è dimostrata ancora una volta una risorsa fondamentale e sulla quale investire sempre di più”.

La scelta di adottare una piattaforma cloud, con cui configurare attivare e gestire tutta l’infrastruttura digitale creata, è stata essenziale per implementare il tutto in modo rapido e per offrire semplicità di uso, così da rendere subito efficiente l’azione del centro vaccinale.

Share Button