Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Viatris annuncia la nascita di un nuovo portale informativo, www.malattiedelpancreas.it. Il sito si pone l’obiettivo di fornire a medici e pazienti approfondimenti concreti su quelli che sono i sintomi e le cause principali dell’insufficienza pancreatica esocrina, patologia spesso sconosciuta ma dai sintomi molto comuni.

“Il pancreas è un componente importante del sistema digestivo e produce degli enzimi, chiamati enzimi pancreatici, che sono fondamentali per la digestione, e quindi per l’assorbimento, delle sostanze nutritive presenti negli alimenti che consumiamo” afferma Luca Frulloni, professore ordinario presso l’Università di Verona. “In caso di mal funzionamento del pancreas per un periodo di tempo prolungato, la secrezione o il funzionamento degli enzimi pancreatici potrebbero risultare insufficienti. Questa condizione viene definita insufficienza pancreatica esocrina ed è causata da patologie gravi coinvolgenti il pancreas. Se non riconosciuta e trattata per tempo, può determinare maldigestione con comparsa di steatorrea, perdita di peso, dolore addominale e altri sintomi, oltre che carenze di micronutrienti e vitamine liposolubili. Il persistere dell’IPE comporta inevitabilmente una compromissione dello stato nutrizionale e della qualità di vita dei pazienti, eventi che a loro volta espongono il paziente ad alto rischio di malnutrizione.”

Numerose malattie sono in grado di ridurre la produzione di enzimi digestivi da parte del pancreas causando l’IPE. Questa condizione è frequente in pazienti affetti da fibrosi cistica, pancreatite cronica e tumore del pancreas, dove l’IPE si può riscontrare fino all’80% dei casi o addirittura, in specifici sottogruppi di pazienti, in percentuale superiore, ma anche, seppur meno frequentemente, diabete di tipo I e II, IBS, celiachia. IPE si osserva frequentemente anche nei pazienti sottoposti a chirurgia resettiva del pancreas.

“L’insufficienza pancreatica esocrina è generalmente una condizione clinica sottovalutata, e da questo deriva la volontà della nostra Azienda di mettere a disposizione una vasta selezione di informazioni scientifiche sul tema” ha commentato Laura Borgna, Head of Hospital Care Business Unit and Policy & Market Access di Viatris Italia. “Vogliamo continuare a essere un partner affidabile a fianco dei clinici, facilitando la creazione di un dialogo trasparente ed efficace con i loro pazienti, e allo stesso tempo offrire ai pazienti l’accesso a uno strumento utile a conoscere la patologia e approfondirne i diversi aspetti.”

Adeguate informazioni sull’IPE dovrebbero infatti essere uno degli elementi caratterizzanti di una terapia di supporto ottimale ed è stato anche dimostrato come una diagnosi precoce e accurate della IPE abbia un’elevata importanza clinica.

Share Button