Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Takeda Pharmaceutical Company ha annunciato i risultati finanziari per l’esercizio conclusosi il 31 marzo 2020. Takeda dimostra la propria innovazione e valori nel modo di rispondere al COVID-19 e nel prospettarsi un futuro di successo nel lungo termine.

L’esercizio 2019 ha fatto registrare un fatturato di 3.291 miliardi di yen, con un aumento del 57% nel primo anno completo dall’acquisizione di Shire. L’esercizio 2019 ha prodotto utili assai superiori a quanto previsto all’inizio dalla dirigenza, fino a superare i 100 miliardi di yen, nonostante l’impatto non monetario significativo relativo all’acquisizione. L’utile operativo centrale è salito del 110% da un anno all’altro raggiungendo 962 miliardi di yen.

Takeda ha alzato il suo obiettivo di sinergia costi a 2,3 miliardi di dollari ed è in procinto di raggiungere i suoi obiettivi e ripagare rapidamente il debito, continuando a liquidare beni patrimoniali non essenziali.

Il flusso di cassa disponibile è salito bruscamente del 156% fino a 968 JPY, consentendo a Takeda di sostenere la sua politica dei dividenti ormai stabilita di 180 yen ad azione.

Takeda ha conseguito un utile netto positivo contabilizzato di 44 miliardi di yen per l’esercizio 2019.

La previsione di utile operativo contabilizzato sale a oltre il triplo fino a 355 miliardi di yen per l’esercizio 2020; la spinta a crescere di Takeda si prevede che continui quest’anno e acceleri nel medio termine.

Christophe Weber, presidente e CEO di Takeda ha commentato: “La nostra trasformazione in azienda tra le prime 10 al mondo ha accelerato quest’anno aiutandoci a conseguire un’altra serie di risultati eccellenti”.
“In linea con i nostri valori, Takeda sta assumendo un ruolo guida nell’affrontare le sfide dell’epidemia COVID-19. Abbiamo avviato un’alleanza industriale globale, condividendo le nostre eccellenti capacità di ricerca e sviluppo nel campo della terapia derivata dal plasma, raccolta e produzione di plasma per collaborare con altre società globali e regionali del plasma per accelerare lo sviluppo di CoVIg-19, una potenziale terapia derivata dal plasma per i pazienti di rischio di gravi complicanze di COVID-19. Le prove cliniche stanno per iniziare in estate e, in caso di successo, CoVIg-19 ha il potenziale per essere una delle prime opzioni di trattamento approvate.”
“La nostra guida per il FY2020 riflette la fiducia nello slancio di crescita di Takeda”, ha continuato Weber. “Siamo posizionati per il successo con la nostra prossima ondata di crescita guidata da promettenti candidati di prodotto nella nostra pipeline di ricerca e sviluppo, il cui obiettivo è il lancio nei prossimi cinque anni e una pipeline in fase iniziale potenzialmente trasformativa per una crescita a più lungo termine.”

Le 5 aree di business chiave, che rappresentano circa il 79% dei ricavi totali dell’esercizio 2019, è cresciuto del 6% su base proforma su base annua.
La terapia gastrointestinale, ENTYVIO, il trattamento per angioedema ereditario raro, TAKHZYRO e le terapie derivate dal plasma hanno prodotto una forte crescita. Tra i principali contribuenti alla crescita dell’anno fiscale 2019 si annoverano: ENTYVIO +33%; TAKHZYRO +318%; NINLARO + 29%; TRINTELLIX + 25%; ALBUMIN / FLEXBUMIN +20%.
L’area di business dell’immunologia PDT ha registrato un forte miglioramento con una crescita del fatturato sottostante del 9% su base annua.
La crescita dei ricavi dei prodotti a base di immunoglobuline è accelerata al 17% nel 4° trimestre su base pro-forma rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, trainata dalla riuscita espansione dell’IG sottocutanea. Durante il quarto trimestre Takeda ha ricevuto l’approvazione di ENTYVIO in Cina per il trattamento di pazienti con colite ulcerosa attiva da moderata a grave e morbo di Crohn.
L’utile operativo dichiarato è stato di oltre 100 miliardi di yen, superando di molto l’orientamento iniziale, nonostante le significative voci non monetarie legate all’acquisizione di Shire.
Le sinergie di costo e l’efficienza della spesa operativa hanno contribuito ad un aumento del 110% dell’utile operativo di base su base annua a quasi 1 trilione di yen e ad un miglioramento di 7 punti percentuali del margine operativo di base dal 22% dell’anno scorso a 28,9% per l’anno fiscale 2010.
Il forte flusso di cassa gratuito di circa 1 trilione di yen da operazioni e cessioni ha consentito il rimborso del debito di 701 miliardi di yen e sostenuto un dividendo di 180 yen per azione, in linea con la politica di dividendi di lunga data di Takeda.

Takeda ha un forte slancio di crescita nell’anno fiscale 2020 e le prospettive di ricavi sottostanti accelerati e crescita dei profitti operativi di base sottostanti e margine di profitto operativo di base alla metà degli anni ’30 a medio termine.

Si prevede che l’utile operativo dell’anno fiscale 2020 sarà più che triplicato poiché la società sarà influenzata in misura minore dalle spese relative all’acquisizione non in contanti rilevate nell’esercizio finanziario 2009. Takeda prevede una crescita dei profitti operativi core sottostanti nelle cifre alte singole e una crescita degli utili core sottostanti per azione negli anni bassi per il 2020. Takeda prevede di mantenere il proprio dividendo per gli azionisti di 180 yen per azione.

Le linee guida aziendali riflettono le aspettative del management per il continuo slancio commerciale nelle 5 aree di business chiave di Takeda, la crescita dei ricavi alla base dei nostri 14 marchi globali e la realizzazione accelerata delle sinergie di costo. La guida FY2020 riflette anche le seguenti ipotesi chiave, tra cui che non ci sarà un ulteriore concorrente 505; per VELCADE sottocutaneo da lanciare negli Stati Uniti entro l’anno fiscale 2020; nessun impatto di eventuali ulteriori ulteriori disinvestimenti oltre a quanto già comunicato da Takeda; le aspettative attuali della direzione riguardo a COVID-19.

Fino ad oggi, Takeda non ha avuto un effetto materiale sui suoi risultati finanziari a causa della diffusione globale della nuova malattia infettiva coronavirus COVID-19, nonostante i vari effetti sulle sue operazioni come dettagliato nel Rapporto Rapido di Takeda per il trimestre e l’anno conclusosi 31 marzo 2020, rilasciato oggi. Sulla base delle informazioni attualmente disponibili, Takeda ritiene che i suoi risultati finanziari per il FY2020 non saranno materialmente influenzati dal COVID-19 e, di conseguenza, le previsioni del FY2020 di Takeda riflettono questa convinzione. Tuttavia, la situazione intorno a COVID-19 rimane altamente fluida e i futuri sviluppi relativi a COVID-19 nell’anno fiscale 2020, compresi focolai COVID-19 nuovi o aggiuntivi e blocchi aggiuntivi o estesi, ordini di rifugio sul posto o altre azioni del governo nei principali mercati , potrebbe comportare ulteriori o più gravi interruzioni dell’attività di Takeda, come rallentamenti della domanda di prodotti Takeda, problemi relativi alla catena di approvvigionamento o ritardi significativi nei suoi programmi di sperimentazione clinica. Questi eventi, se si verificano, potrebbero comportare ulteriori impatti sull’attività di Takeda, i risultati delle operazioni o le condizioni finanziarie, oltre a comportare deviazioni significative dalle previsioni per l’anno fiscale 2020 di Takeda.

Share Button