Print Friendly, PDF & Email

Takeda Pharmaceutical ha reso noti i risultati finanziari per l’esercizio 2020, conclusosi il 31 marzo 2021. In questo periodo il fatturato riportato è di 3.197,8 miliardi di JPY, in calo del 2,8%, influenzato principalmente dai cambi e dalle dismissioni. La crescita del fatturato sottostante nel FY2020 è stata del + 2,2%, trainata dalla crescita dei 14 marchi globali di Takeda, in crescita del 16% su base annua. Takeda ha conseguito un utile operativo dichiarato di 509,3 miliardi di yen, che è cresciuto del 407,2% con guadagni dalle vendite di asset non essenziali e dalle spese relative all’acquisizione. L’utile operativo principale, che si adatta alla contabilità del prezzo di acquisto e agli elementi non ricorrenti, è aumentato di anno in anno a 967,9 miliardi di JPY. Il margine di profitto operativo core è stato del 30,3%. L’utile operativo di base sottostante, che si aggiusta ulteriormente per l’impatto dei cambi e delle dismissioni, è cresciuto del 13% su base annua. Il margine di profitto operativo core sottostante è stato del 30,2%. L’utile netto riportato da Takeda è stato di 376 miliardi di yen, un aumento del 749,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il flusso di cassa operativo è aumentato del 50,9% a 1.010,9 miliardi di yen. C’è stato un aumento delle altre passività finanziarie di 175,5 miliardi di yen principalmente attribuibile a un aumento dei depositi limitati a determinate operazioni sui vaccini. Il flusso di cassa libero, che regola i depositi limitati a determinate operazioni sui vaccini e riflette le spese in conto capitale e i proventi delle vendite di attività, è stato di 1.237,8 miliardi di yen. Ciò ha rappresentato un aumento del 27,9% rispetto all’anno precedente, coprendo comodamente il dividendo dell’intero anno, il rimborso del debito e gli interessi. Il solido flusso di cassa ha consentito un’ulteriore riduzione della leva finanziaria nel quarto trimestre.

L’impatto complessivo della diffusione globale di COVID-19 sui risultati finanziari consolidati di Takeda per il periodo di dodici mesi terminato il 31 marzo 2021, non è stato significativo, con diversi fattori di compensazione. Ci sono stati effetti avversi dovuti al COVID-19 osservati in alcune aree terapeutiche, specialmente nelle neuroscienze, quando le restrizioni per la permanenza a casa hanno ridotto le visite dei pazienti ai fornitori di cure mediche. Questa tendenza ha oscillato durante il periodo di dodici mesi. Questi effetti negativi sono stati parzialmente compensati dai benefici derivanti dalle tendenze di prescrizione durante la pandemia, come l’espansione di alcuni prodotti con un profilo di somministrazione più conveniente. Per quanto riguarda le spese operative, la sospensione volontaria di alcune attività commerciali come viaggi d’affari ed eventi in risposta al COVID-19 ha portato a una riduzione della spesa. Come risultato di questi fattori, l’impatto sul profitto di Takeda è stato irrilevante.

Le cinque aree di business chiave di Takeda con 2.623,7 miliardi di yen di entrate dichiarate che rappresentano circa l’82% dei ricavi totali FY2020 – hanno prodotto una crescita del fatturato sottostante anno su anno del 4,7%. I 14 marchi globali di Takeda, con un fatturato dichiarato di 1.215,3 miliardi di yen in totale, hanno prodotto un aumento del 16% nella crescita dei ricavi dell’anno fiscale 2020 rispetto a un anno prima.
La gastroenterologia con un fatturato di 777,8 miliardi di yen ha rappresentato il 24% delle vendite, con una crescita del fatturato sottostante del 14%. Ciò è stato guidato dalla continua crescita eccezionale grazie all’espansione della quota di prima linea di ENTYVIO selettivo intestinale negli Stati Uniti, nell’UE e in Giappone.
Le malattie rare con 591,7 miliardi di yen di entrate dichiarate hanno rappresentato il 19% delle vendite, con entrate sottostanti in calo del 2% guidate da un calo dell’ematologia rara in linea con le aspettative. Il portafoglio di angioedema ereditario ha visto una crescita del fatturato sottostante del 10%, guidata dalla continua e eccellente performance di TAKHZYRO, che continua ad espandere il mercato della profilassi dell’angioedema ereditario, oltre a lanciarsi in altre aree geografiche. Rare Metabolic è aumentato del 2% su base sottostante ma escludendo NATPARA il portafoglio ha registrato una crescita sottostante dell’8%.
L’immunologia PDT con 420,4 miliardi di yen di entrate dichiarate ha rappresentato il 13% delle vendite, con una crescita dei ricavi sottostante del 10% guidata dalla forte domanda di Gammagard-Liquid negli Stati Uniti e IG sottocutaneo in tutto il mondo. I ricavi sottostanti all’albumina sono diminuiti del 13% nell’anno fiscale 2020, principalmente a causa dell’impatto sulle vendite H2 causato dall’interruzione temporanea nella presentazione di lotti di albumina di vetro per il rilascio in Cina e in parte a causa della graduale e dinamica dell’offerta in Cina nell’anno fiscale 2019. Il COVID-19 ha avuto un impatto sulle raccolte di plasma in tutto il settore, ma l’eccellenza operativa, l’implementazione di iniziative digitali e l’espansione in corso del centro hanno contribuito a limitare il calo del volume di raccolta di plasma a solo -11%.
L’oncologia con un fatturato di 416,5 miliardi di yen ha rappresentato il 13% delle vendite, con una crescita dei ricavi sottostante dell’1% guidata da NINLARO, ADCETRIS e ALUNBRIG. Il forte portafoglio oncologico di Takeda continua ad espandere le indicazioni poiché i marchi in crescita compensano il declino dei prodotti più vecchi nel portafoglio.
Le neuroscienze con un fatturato di 417,3 miliardi di yen hanno rappresentato il 13% delle vendite, in calo del 2% su base sottostante. Il portafoglio ha registrato un rallentamento dello slancio attribuibile alle restrizioni sul soggiorno a casa di COVID-19 che hanno ridotto le visite e le diagnosi dei pazienti. È stato notato un recupero delle tendenze di prescrizione, ma l’inizio di nuovi pazienti non è ancora tornato ai livelli pre-COVID.

Il Presidente di Takeda e Amministratore Delegato Christophe Weber ha commentato: “Nel corso dell’AF2020, Takeda è rimasta resiliente mentre operavamo in modi nuovi durante la pandemia COVID-19. Questa è una testimonianza della dedizione dei nostri dipendenti e dell’impegno incrollabile di Takeda a servire i pazienti, le nostre persone e il pianeta per portare una salute migliore alle persone e un futuro più luminoso per il mondo. Abbiamo mantenuto la continuità aziendale, garantito l’accesso dei pazienti ai nostri farmaci e salvaguardato la salute e il benessere dei nostri dipendenti, contribuendo nel contempo ad affrontare la pandemia. Questa attenzione ci ha permesso di mantenere la nostra guida alla gestione per l’intero anno, con una crescita dei ricavi sottostante guidata dai nostri 14 marchi globali, e l’accelerazione delle sinergie di costo ha contribuito a forti margini e un solido flusso di cassa. Inoltre, abbiamo continuato a registrare uno slancio di crescita nella nostra pipeline, inclusa la ricezione di 12 approvazioni nei mercati chiave di Takeda. Con un anno fiscale 2021 previsto per servire come anno di svolta, rimaniamo concentrati sullo sfruttamento della nostra crescita prevista per aumentare i nostri investimenti in ricerca e sviluppo e alimentare ulteriormente la nostra pipeline di trasformazione. Siamo ben posizionati per raggiungere il nostro obiettivo di una crescita dei ricavi a una cifra media nel prossimo decennio pari a 5.000 miliardi di yen entro l’anno fiscale 2030. Mentre celebriamo il 240° anniversario di Takeda il mese prossimo, sono estremamente orgoglioso dei nostri progressi e fiducioso nelle nostre prospettive per il futuro. Avanzeremo sulla nostra traiettoria di crescita, massimizzeremo la creazione di valore per tutti i nostri stakeholder e continueremo a posizionare l’azienda per il successo a lungo termine”.

Share Button