Print Friendly, PDF & Email

Siemens Healthineers ha annunciato di aver ricevuto il marchio CE per il catetere AcuNav Volume ICE, una guida all’imaging che consente la terapia che fornisce una visualizzazione grandangolare in tempo reale dell’anatomia cardiaca durante le procedure cardiache strutturali ed elettrofisiologiche. AcuNav Volume ICE è il primo catetere Volume ICE del mercato, sviluppato sulla base di 20 anni di storia dell’innovazione in ICE. A causa della crescita della popolazione mondiale di età superiore ai 65 anni, il numero di procedure per malattie cardiache strutturali all’interno di questa popolazione è in rapida espansione. Servire questi pazienti meglio e più velocemente richiede strumenti di imaging avanzati per aumentare l’efficienza procedurale e la qualità dell’immagine. Con queste sfide in mente, Siemens Healthineers ha sviluppato la tecnologia 4D Volume ICEcatheter. È il risultato dell’attenzione di Siemens Healthineers sulla progettazione di cateteri che soddisfino le esigenze di cardiologi interventisti ed elettrofisiologi per l’efficienza clinica con sforzi di pianificazione ridotti, esigenze di personale, tempi e costi delle procedure”, ha affermato Jim Gilmore, Head of Intracardiac Imaging, Siemens Healthineers.

Il catetere AcuNav Volume ICE trasforma ulteriormente l’erogazione delle cure consentendo il trattamento di pazienti che in precedenza non erano in grado di ricevere l’accesso alle procedure di Structural Heart. Questo gruppo comprende pazienti con controindicazioni TOE o anestesia generale, nonché alcuni pazienti affetti da rigurgito tricuspide. La valvola tricuspide può essere sufficientemente visualizzata con l’imaging TOE solo nell’11% dei casi. Meno dello 0,5% di 1,6 milioni di pazienti con rigurgito tricuspidale moderato o grave vengono trattati ogni anno. “Oggi assistiamo a una crescente attenzione sulla cosiddetta “valvola dimenticata” – la valvola tricuspide. A causa del numero crescente di dispositivi di riparazione e sostituzione per la valvola tricuspide, la guida all’imaging per queste procedure sta diventando più importante che mai. Con il catetere AcuNav Volume ICE, siamo in grado di visualizzare chiaramente l’anatomia della valvola tricuspide dall’atrio del cuore destro”, ha affermato il dott. von Bardeleben, capo del Centro di interventi strutturali sulle malattie cardiache e del Centro delle valvole cardiache di Magonza, in Germania.“ L’interesse per l’utilizzo di 4D Volume ICE è scaturito da un’esigenza del paziente”, ha affermato il dott. Carlos Sanchez, Ohio Health Riverside Methodist Hospital, USA. “Per i pazienti che non possono essere sottoposti a TOE o anestesia generale, abbiamo iniziato a utilizzare 4D ICE per LAAC. Con 4D Volume ICE hai solo bisogno di una vista e da quella vista puoi ricostruire l’intero LAA. Una volta implementato il dispositivo, è possibile eseguire tutte le misure necessarie per soddisfare i criteri PASS, che è molto importante per il successo di questa procedura”. Inoltre, il catetere AcuNav Volume ICE offre una potenziale riduzione dei costi grazie alla riduzione dei tempi di consegna del laboratorio di cateterizzazione e alla degenza ospedaliera più breve, aumentando efficienza procedurale. L’eliminazione dell’anestesia generale può ridurre la procedura LAAC e il tempo di recupero del 57% rispetto al TOE, con un potenziale risparmio sui costi del 33%. Il catetere AcuNav Volume ICE è offerto esclusivamente sul sistema a ultrasuoni ACUSON SC2000 PRIME, una soluzione completa per la cardiopatia strutturale che offre visualizzazione avanzata e intelligenza artificiale quantificazione potenziata con TTE 2D e 4D, TOE, ICE e TrueFusion.

Share Button