Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Siemens Healthineers ha annunciato i risultati per il primo trimestre dell’anno fiscale 2021 che si è concluso il 31 dicembre 2020. Per il primo quarter dell’anno fiscale 2021 si registra un ottimo inizio, con una crescita del fatturato comparabile del 13,3% rispetto al trimestre dell’anno precedente, oltre che un’eccezionale crescita comparabile dei ricavi del 23,5% in Diagnostica, grazie soprattutto al contributo significativo delle entrate dai test rapidi anti-gen COVID-19 in EMEA e ritorno alla crescita nel core business. Si registra, inoltre, un’elevata crescita comparabile dei ricavi del 9,3% nell’imaging e del 6,3% nelle terapie avanzate, con un ottimo sviluppo in EMEA, Asia e Australia. Elevata la redditività: il margine EBIT rettificato aumenta di 550 bps anno su anno al 19,1%. L’Utile base rettificato per azione sale a 0,49 euro da 0,36 euro del trimestre dell’anno precedente. Il flusso di cassa disponibile è di gran lunga più che raddoppiato rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 668 milioni di euro.
L’Outlook aggiornato per l’anno fiscale 2021 prevede una crescita comparabile dei ricavi dall’8% al 12%; l’Utile base per azione rettificato è compreso tra 1,63 e 1,82 euro.
“Abbiamo iniziato il nuovo anno fiscale con un trimestre eccezionale. Ciò è stato possibile grazie agli sforzi instancabili dell’intero team di Siemens Healthineers. Il nostro portafoglio completo di imaging e diagnostica ci consente di dare un contributo importante nell’aiutare gli operatori sanitari di tutto il mondo a dominare con successo questa pandemia, sottolineando in modo impressionante il nostro impatto sulla società. Sullo sfondo degli sviluppi positivi nel primo trimestre, stiamo migliorando le nostre previsioni per l’anno fiscale 2021”, ha dichiarato Bernd Montag, CEO di Siemens Healthineers AG.

Share Button