Print Friendly, PDF & Email

Siemens e Airnova stringono un accordo di partnership per attività di controllo e monitoraggio degli ambienti a contaminazione controllata. L’obiettivo è quello di offrire una soluzione tecnologica integrata capace di supportare le aziende del settore ad affrontare le crescenti criticità legate alle infezioni ospedaliere che, come evidenziato nel Rapporto Osservasalute 2018, stanno crescendo pericolosamente in Europa e soprattutto in Italia.  

Nello specifico, Siemens e Airnova – collaborando in forma non esclusiva – saranno in grado di realizzare all’interno dei complessi ospedalieri zone a contaminazione controllata di ultima generazione certificate ISO 5, sicure per gli operatori e i pazienti e, al contempo, efficienti e sostenibili da un punto di vista energetico.

Per garantire l’asepsi e la protezione della ferita dalle infezioni batteriche, è necessario che la sala operatoria sia equipaggiata con i migliori sistemi di ventilazione e trattamento aria rispondenti alle più stringenti normative richieste dal Ministero della Salute.

Oggi, grazie all’integrazione con la piattaforma di Building Management System Desigo CC di Siemens, tutti i sottosistemi specialistici di un edificio possono interagire tra loro: dagli impianti HVAC a quelli di distribuzione elettrica MT/BT, dagli impianti di rivelazione incendio e spegnimento a quelli per il controllo accessi, dalla rilevazione presenze, l’antintrusione e la TVCC, ai sistemi di contabilizzazione intelligente dei consumi energetici e per il controllo e la regolazione degli impianti a energia rinnovabile, dai sistemi di controllo e regolazione del microclima ai sistemi specialistici al servizio delle esigenze specifiche dell’edificio stesso.

I sistemi Airnova monitorano in tempo reale le condizioni ambientali delle sale operatorie analizzando i seguenti parametri: contaminazione particellare, carica batterica, concentrazione gas anestetici, pressione differenziale ambientale, pressione differenziale sui terminali filtranti, temperatura e umidità relativa, portata di aria in mandata e ripresa e la presenza di persone.

I dati rilevati confluiscono all’interno del quadro principale di gestione Airnova e successivamente sono visualizzati sui diversi pannelli operatore presenti in ciascuna delle sale operatorie. Questo per garantire agli operatori la massima visibilità delle condizioni reali della sala. I Sistemi per il monitoraggio dei gas presenti all’interno della sala operatoria e per il controllo particellare per quanto sempre più accurati, finora sono stati utilizzati in modo indipendente, con la funzione di verificare le condizioni ambientali interne e di tracciarne in maniera documentale l’andamento.

Con la piattaforma di gestione Desigo CC cambia questo paradigma: il Sistema di Monitoraggio Airnova si integra nella piattaforma gestionale del Sistema Desigo CC, diventando a tutti gli effetti un sottosistema che dialoga mediante protocolli standard, operando sempre in maniera integrata, interoperabile ed intelligente.

Se i livelli di concentrazione dei gas anestetici o il contenuto particellare dovessero salire oltre i limiti previsti dalle normative il Sistema di gestione Desigo informa istantaneamente il sottosistema dedicato al controllo degli impianti di Heating Ventilation e Air Conditioning in maniera interoperabile, vale a dire che interagisce con i controllori che gestiscono le Unità di trattamento dell’aria. Saranno quindi portati a zero i ricambi dell’aria interna (laddove fosse previsto un sistema a ricircolo) e sarà aumentata progressivamente la portata dell’aria esterna per aumentarne i ricambi, riportando così nella norma i valori che erano saliti oltre i livelli massimi. Il processo è completamente automatizzato, senza necessità d’intervento di personale esterno. Nel caso di un intervento chirurgico in corso, ciò significa che si potrà proseguire in sicurezza salvaguardando sia l’equipe chirurgica sia il paziente.

Share Button