Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Se il virus accelera la sua corsa sono necessarie soluzioni rapide ad interromperne la propagazione. Quante volte siamo costretti a digitare il pin sui POS bancari e quante persone ogni giorno vengono a contatto con questi strumenti? Uno degli strumenti più a rischio di diffusione del contagio è proprio il comune POS e i suoi tasti di plastica. Per assicurare i pagamenti in totale sicurezza e supportare clienti e commercianti è nato SaniPOS, un dispositivo in alluminio ed acciaio inox, poco più grande di un POS, che utilizza la tecnologia avanzata dei raggi UV-C per sanificare e contrastare la diffusione del Covid-19. Si basa sulla tecnologia avanzata dei raggi UV-C: dopo aver inserito il POS nel dispositivo, in 30 secondi il sistema di irradiazione integrato al suo interno, e conforme a quanto previsto dalle norme europee, lo sterilizza eliminando il 99,9 % di virus, batteri e muffe presenti sulla superficie e negli interstizi dei tasti, come evidenziano i test di laboratorio.

SaniPOS è il primo prodotto della linea SaniSolutions, il progetto tutto italiano nato dall’unione dell’esperienza nell’Information Technology di Open Service e dalle competenze tecniche e scientifiche dei laboratori e dei professionisti di AC&E.

La particolare progettazione di SaniPos, a differenza dei sistemi UV presenti oggi sul mercato, permette di ottimizzare la potenza della lampada UV-C Osram Puritech HNS aumentandone l’efficacia a fronte di una minore esposizione, evitando inoltre qualsiasi tipo di dispersione per una totale sicurezza dell’utilizzatore.

Per queste sue caratteristiche SaniPOS si presta all’uso in tutti gliesercizi commerciali, nelle industrie, negli studi professionali, nelle strutture ospedaliere e farmacie, nelle strutture ricettive, nei ristoranti e bar, nei musei e in tutti i luoghi che utilizzano strumenti di pagamento con carte.

“Attraverso i prodotti ed i servizi Sani Solutions vogliamo dare a tutte le realtà, di qualsiasi settore, l’opportunità di garantire a clienti e lavoratori la tranquillità di una sanitizzazione certificata all’interno degli ambienti trattati con i nostri prodotti. – afferma Alessia Grandis, CEO di Open Service.

“Da mesi lavoriamo sulle diverse tecnologie come i sistemi UV-C, avvalendoci di collaborazioni con importanti università e laboratori di analisi chimica e microbiologica”, racconta Matteo Marconi, CEO di AC&E. “Abbiamo supportato il progetto SaniSolutions per validare SaniPOS, definendo le caratteristiche del sistema ad UV-C e misurando l’efficacia di abbattimento di virus, muffe e batteri”.

Contrariamente ai prodotti di igienizzazione classici, che a lungo andare possono deteriorare i dispositivi, dai tasti, al vetro, alle superfici in plastica, rendendo necessaria la sostituzione del terminale, SaniPOS non compromette la funzionalità o l’aspetto del terminale, lasciandolo inalterato nel tempo.

Nelle prossime settimane SaniSolutions lancerà sul mercato due ulteriori prodotti: SaniHub, la piattaforma software per il controllo della qualità del microclima ambientale, che rileva i valori delle KPI di performance ambientale (Key Performance Indicator) e segnala al Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione le situazioni al di fuori dei parametri, e SaniSmart, un sensore fisico collegato alla piattaforma software SaniHub per il rilevamento in tempo reale dei parametri.

Tutti gli ambienti che utilizzeranno i sistemi SaniSolutions saranno riconoscibili grazie alla vetrofania esposta all’ingresso.

Share Button