Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Roche ha annunciato che il Comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea per i medicinali ha adottato un parere positivo per Tecentriq in combinazione con chemioterapia, per il trattamento iniziale degli adulti con carcinoma polmonare metastatico non squamoso non a piccole cellule che non ha mutanti EGFR o NSCLC ALK-positivi . Questa decisione si basa sui risultati dello studio IMpower130 di fase III, che ha dimostrato che la terapia di combinazione Tecentriq ha aiutato le persone a vivere in modo significativamente più lungo, rispetto alla sola chemioterapia nella popolazione con intenzione di trattare.1 La combinazione basata su Tecentriq ha anche ridotto significativamente il rischio di peggioramento o morte della malattia rispetto con la sola chemioterapia nella popolazione ITT-WT.1 Il profilo di sicurezza della terapia di associazione Tecentriq era coerente con quello osservato in studi precedenti.

“Siamo lieti di ricevere un parere positivo dal CHMP per questa combinazione di carcinoma polmonare basato su Tecentriq per le persone che vivono con carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso”, ha affermato Sandra Horning, Chief Medical Officer di Roche e Head of Global Product Sviluppo. “Il carcinoma polmonare è una malattia complessa che richiede una gamma di opzioni terapeutiche. Siamo ora un passo avanti nel fornire un’altra importante alternativa per questa forma di cancro difficile da trattare ”.

Nonostante i recenti progressi nel trattamento dell’NSCLC, sono ancora necessarie nuove opzioni per supportare un approccio su misura per il trattamento di questa malattia complessa. Il cancro del polmone è la principale causa di morte per cancro a livello globale.2 Ogni anno 1,76 milioni di persone muoiono a causa della malattia; questo si traduce in oltre 4.800 morti in tutto il mondo ogni giorno.

Sulla base del parere positivo del CHMP, una decisione finale in merito all’approvazione di questa combinazione basata su Tecentriq è attesa dalla Commissione europea nel prossimo futuro.

Share Button