Print Friendly, PDF & Email

Rapid Medical annuncia l’autorizzazione della FDA per il suo dispositivo di rivascolarizzazione TIGERTRIEVER™ da utilizzare nel trattamento dell’ictus ischemico. TIGERTRIEVER è il primo stent retriever ad offrire un controllo intelligente, permettendo ai neuro interventisti di migliorare la rimozione dei coaguli di sangue e ripristinare il flusso di sangue al cervello dopo un attacco ischemico – una condizione medica che ogni anno sconvolge 800.000 americani. Oltre 5.000 pazienti sono già stati trattati con TIGERTRIEVER in Europa, dove è già stato approvato.

Ronen Eckhouse, co-fondatore e CEO di Rapid Medical, afferma: “L’autorizzazione FDA di TIGERTRIEVER è una pietra miliare significativa nello sviluppo e nella crescita del business globale di Rapid. È una grande testimonianza dei vantaggi della nostra tecnologia proprietaria di trecciatura 3D, la piattaforma per il nostro portafoglio di dispositivi neurovascolari regolabili in remoto, inclusi i prodotti Comaneci e Columbus. ” Gli stent retriever esistenti sono dispositivi passivi non regolabili, erogati all’occlusione in modo minimamente invasivo attraverso il sistema vascolare. Quando non sono confinati, si espandono lentamente nel coagulo di sangue. Si spera che il blocco venga catturato e rimosso non appena il dispositivo viene recuperato. Sebbene attualmente riconosciuti come il gold standard nel trattamento dell’ictus ischemico di grandi vasi, i tradizionali stent retriever hanno limitazioni significative. Non possono essere aggiustati per la variabilità del paziente e falliscono in circa il 30% delle procedure di rivascolarizzazione. TIGERTRIEVER fornisce ai medici un controllo intelligente durante le procedure di trombectomia. Con la piena visibilità e possibilità di regolazione del dispositivo, i medici adattano il loro approccio al feedback visivo e tattile secondo necessità. Il vantaggio di questo approccio su misura per i pazienti con ictus ischemico è stato dimostrato nello studio TIGER recentemente pubblicato. Il TIGER Trial è uno studio cardine di 160 pazienti a supporto dell’autorizzazione della FDA, eseguito presso 16 Centri per l’ictus degli Stati Uniti e 1 ospedale israeliano. Lo studio documenta la superiorità di TIGERTRIEVER rispetto agli stent retriever convenzionali, ottenendo un miglioramento statisticamente significativo nella capacità di ripristinare il flusso sanguigno al cervello ed eccellenti metriche di sicurezza comparabili. Lo studio rivela anche il tasso di frammentazione del coagulo più basso mai registrato, suggerendo che il controllo di TIGERTREIVER può fornire una migliore ritenzione dell’intero coagulo e ridurre al minimo il rischio di ulteriori ictus causati da particelle emboliche. “Nello studio TIGER, abbiamo riscontrato un miglioramento di 11 punti nella rivascolarizzazione con TIGERTRIEVER rispetto ai dati dei recenti studi sugli stent retriever. Questo può migliorare i risultati per 1 paziente su 10 con ictus, un grande passo avanti rispetto ai dispositivi precedenti”, ha affermato il dottor Rishi Gupta, co-principale ricercatore nazionale del TIGER Trial, neurologo vascolare e direttore della cura neurocritica presso WellStar Health System a Marietta, GA. “Ho più controllo sul coagulo quando ne ho bisogno”, ha aggiunto il dottor Gupta. TIGERTRIEVER è disponibile negli Stati Uniti nelle misure da 21 mm e 17 mm, applicabile per un’ampia gamma di occlusioni di vasi di grandi dimensioni

Share Button