Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato effettuato nei giorni scorsi dall’equipe chirurgica multidisciplinare delle strutture complesse di Ortopedia e Traumatologia, diretta dal prof. Auro Caraffa, e di Neurochirurgia, diretta dal dott. Corrado Castrioto, un intervento urgente mini invasivo di alta complessità ad una donna di 61 anni ricoverata presso l’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Si è trattato di un intervento, eseguito per la prima volta in Umbria, di stabilizzazione spino pelvica con tecnica mini invasiva di alta complessità per il trattamento delle lesioni riportate dalla donna in seguito ad un incidente stradale. Con il grande trauma la donna aveva riportato la frattura del bacino e della colonna così l’equipe ha deciso di intervenire urgentemente per ridare una stabilità alla paziente necessaria per impedire che il danno progredisse con ripercussioni nella vita della signora.

L’ equipe chirurgica multidisciplinare ortoneurotraumatologica è stata guidata dal dottor Lorenzo Maria Di Giacomo, assistito dal dottor Rosari Petruccelli, di Ortopedia e Traumatologia, e dal dottor Rodolfo Corinaldesi, assistito dal dottor Giovanni Ghetti, di Neurochirurgia, sotto la supervisione anestesiologica del dottor Sergio Falconi.
Ad assistere i chirurghi l’equipe infermieristica di sala formata da Teresa Franco e Paloma Loda, Ortopedia e Traumatorlogia, Stefano Cesarini e Giovanna Chessa, Neurochirurgia, e Livia Trabalzini tecnico di radiologia.
L’ intervento chirurgico iperspecialistico ha richiesto una collaborazione interdisciplinare e la sua realizzazione rappresenta un traguardo importante data la ridotta casistica internazionale di tale tecnica operatoria riservata al  trattamento di gravi fratture ed instabilità complesse lombari e pelviche.

Share Button