Print Friendly, PDF & Email

È un professore dell’Università di Padova il nuovo Presidente della European Musculo-Skeletal Oncology Society, Pietro Ruggieri, Direttore della Clinica Ortopedica e Oncologia Ortopedica dell’Azienda Ospedale-Università di Padova.
Un incarico di prestigio che testimonia l’eccellenza dell’Università di Padova che festeggia proprio quest’anno i suoi 800 anni di storia, e che vede la sua Scuola medica da sempre protagonista nello scenario internazionale per l’alta qualità e l’innovazione della ricerca.
La European Musculo-Skeletal Oncology Society nasce proprio in Veneto nel 1987 quando, nell’ambito di un incontro di studiosi provenienti da vari istituti di ricerca europei che si tenne a Villa Corner della Regina a Cavasagra di Vedelago (TV), venne sancito l’atto costitutivo e nominato il primo Presidente, l’italiano Mario Campanacci.
Gli obiettivi della “European Musculo-Skeletal Oncology Society” sono di far progredire la scienza e la pratica della diagnosi e del trattamento dei tumori ossei e dei tessuti molli, di promuovere la ricerca di base e clinica e di diffondere le conoscenze al fine di fornire un elevato standard comune di oncologia muscolo-scheletrica. Lo scopo particolare dell’Associazione è quello di promuovere la collaborazione reciproca tra diversi specialisti e istituti coinvolti nella cura dei tumori muscolo-scheletrici.
«La EMSOS raduna tutti gli scienziati, ricercatori, chirurghi e specialisti che a vario titolo di occupano di tumori dell’apparato muscolo-scheletrico – dice il prof. Pietro Ruggieri -. Fu fondata da 19 leader nel loro settore a Vedelago e mi piace ricordare che il suo primo presidente, il prof. Campanacci della Clinica ortopedica Rizzoli di Bologna, fu anche il mio primo Maestro.
Da allora la Società, che è una delle più importanti a livello mondiale, si è allargata includendo gran parte dei paesi europei ma abbiamo anche molti soci che provengono dagli Stati Uniti e dalla Cina ed è molto attiva che promuove ricerche multicentriche non solo a livello europeo ma anche in collaborazione con la speculare Società americana.
Questa nomina mi rende particolarmente felice ed emozionato perché è un ruolo che è stato ricoperto appunto dal mio Maestro. Cercheremo di promuovere ulteriormente la EMSOS soprattutto nei suoi rapporti con le altre Società europee e intercontinentali del settore nella consapevolezza che nella trasversalità e nel dialogo continuo tra risiede il futuro della ricerca e della cura. Una anticipazione, già naturalmente decisa prima della mia nomina, il prossimo congresso della Società si svolgerà a Padova nel 2026.»
Nato a Taranto, classe 1958, il Prof Ruggieri si laurea a Bologna con lode con una tesi su “Metastasi scheletriche da neuroblastoma”; moltissimi gli incarichi, tra i quali la Direzione della Clinica Ortopedica ad indirizzo oncologico dell’Università di Bologna, Istituto Rizzoli nel 2011-12,
e successivamente Responsabile della Chirurgia protesica ricostruttiva in Oncologia muscolo scheletrica sempre all’Università di Bologna, Istituto Rizzoli. Dal 2015 è Professore Ordinario di Ortopedia all’Università di Padova e Direttore della Clinica Ortopedica ed Oncologia Ortopedica al Policlinico di Padova, Azienda Ospedale / Università di Padova.
Da gennaio 2018, tutte le risorse della UOC Ortopedia e Traumatologia a direzione ospedaliera sono confluite nella Clinica Ortopedica, che prende ora il nome di UOC di Ortopedia, Traumatologia e Oncologia Ortopedica e diviene una delle più grandi cliniche ortopediche italiane con oltre 80 posti letto.
È membro di numerose Società Scientifiche di Ortopedia ed Oncologia Ortopedica ed è stato Presidente della International Society of Limb Salvage, che promuove la ricerca, l’educazione e la pratica clinica relativa ai tumori muscoloscheletrici con lo scopo principale di migliorare la cura del paziente in relazione agli interventi di recupero degli arti.

Share Button