Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato di aver ricevuto l’autorizzazione 510(k) dalla Food and Drug Administration statunitense per i suoi nuovi strumenti di quantificazione del grasso epatico come parte del l’ultima versione dei suoi sistemi a ultrasuoni EPIQ Elite e Affiniti, che porta i vantaggi in termini di costi e accessibilità dell’ecografia alla diagnosi della malattia epatica in fase iniziale. Presentati alla riunione annuale della Radiological Society of North America di quest’anno, i nuovi strumenti consentiranno ai medici di monitorare la salute del fegato. La steatosi epatica è lo stadio più comune e precoce della malattia epatica cronica. L’incidenza della steatosi epatica non alcolica è aumentata da vari fattori di rischio, tra cui il diabete di tipo 2 e l’obesità. Si stima che la NAFLD possa essere presente in circa il 25% della popolazione mondiale. La NAFLD include una malattia del fegato grasso più lieve, nonché forme più gravi che includono infiammazione, una condizione chiamata steatoepatite non alcolica e fibrosi. La ricerca suggerisce che l’intervento precoce consente ai pazienti di adottare cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare a prevenire le malattie del fegato, mentre la valutazione precoce del fegato grasso è la chiave per invertire potenzialmente questa progressione della malattia del fegato.

“Con un modo quantitativo di misurare il grasso epatico, è molto più facile per noi far sapere al medico di riferimento dove si trova quantitativamente il paziente nello spettro NAFLD”, ha affermato Richard G. Barr, President, Radiology Consultant, Youngstown, e direttore medico di Southwoods Imaging. “Con l’imaging tradizionale in scala di grigi, potevamo solo dire se il fegato aveva un alto grado di infiltrazione grassa o se era normale, ma era molto difficile valutare se la malattia del fegato grasso era lieve, moderata o grave. L’imaging di attenuazione ora ci fornisce un valore numerico che ci consentirà di seguire il paziente nel tempo. Con la combinazione di valutazione quantitativa del grasso e rigidità epatica è possibile valutare la probabilità di NASH.”

Con la funzionalità remota estesa di Collaboration Live su entrambe le piattaforme EPIQ e Affiniti, i tecnici possono anche accedere in modo sicuro alla guida su richiesta e in tempo reale e al supporto decisionale per migliorare la sicurezza diagnostica e l’efficienza del flusso di lavoro durante gli esami. “L’annuncio dimostra il continuo avanzamento del nostro portafoglio di ultrasuoni per aumentare la sicurezza diagnostica e l’efficienza del flusso di lavoro”, ha affermato Jeff Cohen, General Manager di Ultrasound presso Philips. “La quantificazione del grasso epatico accessibile basata sugli ultrasuoni è uno strumento di screening e di diagnosi precoce che consentirà a molti più pazienti di prendere in mano la propria salute apportando semplici cambiamenti nello stile di vita”.

Migliorare la diagnosi e il trattamento delle malattie epatiche in fase iniziale e avanzata Philips Ultrasound Systems EPIQ e Affiniti sulla versione 9.0 ora supportano radiologi ed epatologi nella diagnosi e nel trattamento della malattia epatica in fase iniziale fino a quella avanzata, semplificando l’esecuzione di studi longitudinali per valutare la progressione della malattia epatica. Con quest’ultima versione, l’azienda rafforza ulteriormente la sua soluzione epatica ed espande la sua piena disponibilità ad Affiniti 70 e Affiniti 50 per migliorare l’affidabilità diagnostica nei disturbi addominali, epatologia, ecografia vascolare e ginecologica. I nuovi strumenti di quantificazione del grasso epatico completano la soluzione definitiva esistente dell’azienda per la valutazione del fegato con l’imaging a onde di taglio in tempo reale, gli ultrasuoni a contrasto potenziato e la fusione e la navigazione. Gli strumenti di quantificazione del grasso epatico, che offrono facilità d’uso oltre a un flusso di lavoro e report intuitivi, sono disponibili sia sul trasduttore C5-1 che sul trasduttore microconvesso mC7-2 a ingombro ridotto, per adattarsi a diversi tipi di corpo, dai pazienti più piccoli ai pazienti con BMI elevato. Lancio della soluzione di quantificazione del grasso epatico di Philips all’RSNA 2021 Philips presenterà la sua soluzione di quantificazione del grasso epatico alla riunione annuale della Radiological Society of North America alla fine di questo mese. Per ulteriori informazioni sulla quantificazione del grasso epatico di Philips, comprese le demo dal vivo, segui @PhilipsLiveFrom per gli aggiornamenti durante l’evento RSNA. Per ulteriori informazioni sul portafoglio di soluzioni per ecografia epatica di Philips, visitare la pagina Web Philips per la valutazione del fegato e unirsi a Philips all’RSNA 2021, dove l’azienda presenterà il suo ultimo portafoglio di soluzioni per il flusso di lavoro di radiologia e sistemi di imaging intelligenti connessi per aumentare l’efficienza e la fiducia diagnostica nella precisione cura e trattamento.

Share Button