Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha introdotto VitalMinds, una soluzione multicomponente integrata incentrata sul sostegno agli ospedali con un approccio non farmacologico alla riduzione del delirio. Un componente unico e chiave dell’approccio è VitalSky, un sistema di terapia della luce personalizzato, progettato per l’uso clinico nell’unità di terapia intensiva. L’innovativo sistema ha recentemente ricevuto il marchio CE ed è ora disponibile in commercio in Germania, Austria, Svizzera, Finlandia e Svezia, con lanci di mercato previsti in altri Paesi europei nei prossimi due anni.
Il delirio, un grave disturbo delle capacità mentali che si traduce in pensieri confusi e riduzione della consapevolezza dell’ambiente, si verifica nel 30% -80% di tutti i pazienti in terapia intensiva, rendendolo la forma più comune di disfunzione cognitiva in medicina intensiva. L’insorgenza di questo danno cerebrale durante il trattamento intensivo ha conseguenze di vasta portata, raddoppiando il rischio di mortalità dei pazienti in terapia intensiva e persino la mortalità triplicata nei primi sei mesi successivi alla dimissione dall’ospedale. Alla luce di queste statistiche, le linee guida raccomandano uno screening sistematico del delirium per tutti i pazienti in ICU e l’implementazione di interventi non farmacologici per prevenire il delirio, come mobilizzare i pazienti durante il giorno e introdurre misure per promuovere il sonno notturno.

“Con VitalMinds, abbiamo sviluppato un nuovo concetto che combina gestione della luce e del suono, terapia della luce circadiano efficace, formazione del personale e servizi di consulenza, per aiutare gli ospedali a ridurre il delirio e migliorare il recupero dei pazienti in terapia intensiva”, ha affermato Felix Baader, Business Leader, Monitoraggio di Analytics in Philips. “Questo approccio integrato si basa su linee guida internazionali ICU e supporta gli ospedali nel raggiungimento dell’obiettivo quadruplo di migliorare l’esperienza dei pazienti e del personale, fornire migliori risultati di salute e ridurre i costi nella medicina intensiva”.

Il sistema di terapia della luce VitalSky fornisce un programma circadiano efficace per supportare il ritmo sonno-veglia dei pazienti. Questo programma simula la progressione naturale della luce diurna utilizzando uno spettro di luce bianca priva di abbagliamento fornita da un ampio soffitto luminoso a LED. Le condizioni di luce possono essere personalizzate in base alle esigenze del singolo paziente. Il sistema fornisce inoltre un’illuminazione ottimale per il posto di lavoro a supporto di condizioni di trattamento favorevoli. Le funzionalità avanzate includono l’opzione aggiuntiva di riprodurre scene di natura rilassata in video a colori soft-focus e anche l’abilitazione futura del training cognitivo. I vari programmi e impostazioni possono essere selezionati e regolati rapidamente e facilmente tramite un’interfaccia utente portatile.

“Nell’ambito di un approccio multicomponente all’Ospedale Marien di Wesel, in Germania, miriamo a prevenire il delirio in terapia intensiva. A tale scopo, la tecnologia di terapia della luce del sistema VitalSky è un elemento ambientale essenziale che ci aiuterà a sostenere il ritmo circadiano dei pazienti “, ha affermato il dott. Marc Achilles, primario medico di anestesiologia e medicina intensiva, Marien Hospital. “Siamo orgogliosi di essere il primo ospedale in tutto il mondo in cui è installato questo sistema.”

Recenti risultati dello studio VITALITY dell’ospedale universitario Charité di Berlino dimostrano l’importante ruolo di un ambiente migliorato per il paziente, compresa la terapia della luce circadiana efficace per il processo di recupero e la prevenzione del delirio in terapia intensiva. I risultati preliminari dello studio VITALITY mostrano una riduzione statisticamente significativa del 39% dell’incidenza del delirium nei pazienti trattati in camere di terapia intensiva modificate rispetto ai pazienti trattati in camere standard.

Share Button