Print Friendly, PDF & Email

Philips Foundation, con la sua missione di fornire accesso a un’assistenza sanitaria di qualità per le comunità svantaggiate attraverso un’innovazione significativa, ha annunciato la pubblicazione del suo Rapporto annuale 2020. Il rapporto delinea il successo di oltre 75 progetti nel 2020 che hanno consentito a 7,5 milioni di persone nelle comunità svantaggiate di tutto il mondo di accedere a servizi sanitari di qualità a prezzi accessibili. Ciò include progetti in Cina, Africa, Europa e Medio Oriente.

“Il 2020 è stato un anno incredibilmente impegnativo, con la pandemia COVID-19 che ha portato l’importanza dell’accesso globale a un’assistenza sanitaria di qualità in una prospettiva nitida”, afferma Margot Cooijmans, Direttore della Fondazione Philips. L’urgenza delle nostre risposte di supporto in tutto il mondo ha preso un volo folgorante. Sono incredibilmente grato a tutti i partner che hanno unito le forze con noi nel 2020 per fornire un aiuto tempestivo e un cambiamento duraturo, e ai dipendenti di Philips e della Fondazione Philips, per il loro costante supporto ed energia nel mettere in atto la nostra missione: l’organizzazione l’accesso all’assistenza sanitaria per le comunità svantaggiate”.

Quando la pandemia COVID-19 si è verificata all’inizio del 2020, la Philips Foundation ha intensificato i suoi sforzi per proteggere le comunità più a rischio.
Con il supporto di Philips China, la Fondazione Philips ha donato attrezzature sanitarie urgenti per un valore di circa 2 milioni di euro al Thunder God Mountain Hospital di recente costruzione nella città di Wuhan per sostenere la prevenzione e il trattamento della polmonite associata a COVID-19.
Con l’aiuto dei finanziamenti per l’implementazione della Netherlands Enterprise Agency e della banca olandese per lo sviluppo imprenditoriale FMO, la Fondazione Philips ha contribuito a distribuire il software di intelligenza artificiale che approfondisce l’analisi delle radiografie del torace per aiutare il triage rapido e il monitoraggio dei pazienti COVID-19 in 11 ospedali sudafricani. Una donazione della Philips Foundation per creare una rete di dati sulle epidemie di virus in Africa volta a migliorare la reperibilità, l’accessibilità, l’interoperabilità e il riutilizzo delle risorse digitali, inclusi i dati dei sistemi sanitari africani contengono focolai COVID-19. Supporto allo sviluppo e all’approvvigionamento per creare unità di terapia intensiva mobile da 20 posti letto che possono essere distribuite rapidamente in luoghi in cui COVID-19 minaccia di sopraffare le infrastrutture sanitarie locali. Con l’aiuto finanziario della Fondazione AFAS e della Fondazione Noaber, due di queste unità sono state dispiegate in Lombardia e nell’isola di Sardegna in Italia, e in collaborazione con Philips Lebanon, l’Esercito libanese e la Protezione civile e gli aiuti umanitari dell’UE, un altro è stato schierato nella capitale del Libano.

Oltre agli sforzi di risposta al COVID-19, la Philips Foundation è riuscita ad avviare nuovi progetti ea mantenerne altri in corso. Due esempi che spiccano sono l’iniziativa congiunta della Philips Foundation con l’UNICEF per finanziare e sostenere il progetto “Maker Innovation” in Kenya e la sua collaborazione con l’ente di beneficenza britannico Global Action Plan per lanciare il “Clean Air for Schools Framework”. Un’iniziativa “cambia il sistema dall’interno” volta a ottenere una migliore salute di madri, neonati e bambini in ambienti con poche risorse, promuovendo l’innovazione pratica locale e l’imprenditorialità per creare e produrre soluzioni a livello locale che soddisfano le esigenze locali. Il “Maker Space” del progetto è dotato di strumenti e attrezzature per la fabbricazione digitale che possono essere utilizzati dagli studenti dell’Università di Nairobi. Grazie al supporto della Philips Foundation e alla formazione di Philips, il progetto ha già portato allo sviluppo di 19 prototipi di dispositivi medici, sette dei quali sono stati giudicati idonei per ulteriori sviluppi. Clean Air for Schools Framework – un framework che fornisce a scuole, insegnanti, genitori e autorità locali nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda un piano d’azione convalidato esternamente per affrontare l’inquinamento atmosferico nelle scuole e nei dintorni. Con prove che suggeriscono che dimezzare l’inquinamento atmosferico esterno potrebbe comportare una riduzione dal 20% al 50% del numero di bambini con scarsa funzionalità polmonare, lo strumento è stato così ben accolto che il progetto è ora in fase di implementazione in tutta la Spagna.

Share Button