Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips compie un altro passo avanti verso la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nelle proprie operazioni nel 2020, con le sue strutture statunitensi e olandesi ora alimentate al 100% da elettricità rinnovabile. Questa azione sulla riduzione delle emissioni di CO2 ha contribuito a ridurre l’impronta di carbonio operativa di Philips del 10% rispetto al 2018, anche se la società ha registrato una crescita delle vendite comparabile del 4,5%. L’uso ridotto dell’azienda nel trasporto aereo è stato un altro fattore che ha contribuito.
Philips si impegna a diventare carbon neutral nelle proprie operazioni e a reperire tutta la sua elettricità da fonti rinnovabili al 100% entro la fine del 2020. Tutte le operazioni statunitensi della società erano già alimentate da energia elettrica rinnovabile dal parco eolico di Los Mirasoles. Quindi, nel 2019, i parchi eolici Krammer e Bouwdokken nella provincia olandese della Zelanda, con i quali Philips ha chiuso contratti a lungo termine attraverso il nostro consorzio di acquisto di energia elettrica rinnovabile con Nouryon, DSM e Google, hanno alimentato tutte le attività di Philips nei Paesi Bassi. In combinazione con il parco eolico di Los Mirasoles, copre circa la metà della domanda totale di elettricità della società.
Inoltre, le aziende di Philips hanno continuato a sviluppare il loro portafoglio di prodotti e soluzioni ecologiche. Nelle attività di diagnosi e trattamento, i prodotti e le soluzioni ecologiche migliorano i risultati dei pazienti, forniscono un valore migliore e aiutano a garantire l’accesso a cure di alta qualità, riducendo al contempo l’impatto ambientale. Un buon esempio è la tecnologia del magnete BlueSeal, progettata per ridurre interruzioni lunghe e costose nella pratica della risonanza magnetica e aiutare le strutture sanitarie a passare a operazioni più produttive e sostenibili senza elio. Nelle attività di Connected Care, le piattaforme di monitoraggio paziente IntelliVue X3, MX100 e MMX presentano un consumo di energia inferiore e un peso ridotto di prodotto e imballaggio rispetto ai prodotti precedenti.

“La sostenibilità è una pietra miliare del modo in cui facciamo affari perché riteniamo che avvantaggi i nostri clienti e la nostra società e perché favorisce una crescita economica sostenibile a lungo termine”, ha affermato Frans van Houten, CEO di Royal Philips. “Sono orgoglioso della nostra solida esperienza nella fornitura di soluzioni tecnologiche per la salute incentrate sui risultati a prezzi accessibili che aiuteranno a raggiungere una copertura sanitaria universale, assicurandoci al contempo di farlo in modo sostenibile che minimizzi il consumo di risorse naturali e la nostra impronta di carbonio”.

“La sostenibilità è una pietra miliare del modo in cui facciamo affari perché riteniamo che avvantaggi i nostri clienti e la nostra società e perché favorisce una crescita economica sostenibile a lungo termine”, ha affermato Frans van Houten, CEO di Royal Philips. “Sono orgoglioso della nostra solida esperienza nella fornitura di soluzioni tecnologiche per la salute incentrate sui risultati a prezzi accessibili che aiuteranno a raggiungere una copertura sanitaria universale, assicurandoci al contempo di farlo in modo sostenibile che minimizzi il consumo di risorse naturali e la nostra impronta di carbonio”.

Per raggiungere la sua visione di rendere il mondo più sano e sostenibile attraverso l’innovazione con l’obiettivo di migliorare la vita di 3 miliardi di persone all’anno entro il 2030, Philips mira ad affrontare le pressanti questioni della società concentrandosi sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 3, 12 e 13 – tre SDG chiave volti a migliorare l’accesso a cure a prezzi accessibili, il passaggio a un’economia circolare e azioni sui cambiamenti climatici. Il programma “Persone sane, pianeta sostenibile” di Philips è il veicolo che consente all’azienda di mantenere questi impegni.

Per raggiungere la sua visione di rendere il mondo più sano e sostenibile attraverso l’innovazione con l’obiettivo di migliorare la vita di 3 miliardi di persone all’anno entro il 2030, Philips mira ad affrontare le pressanti questioni della società concentrandosi sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 3, 12 e 13 – tre SDG chiave volti a migliorare l’accesso a cure a prezzi accessibili, il passaggio a un’economia circolare e azioni sui cambiamenti climatici. Il programma “Persone sane, pianeta sostenibile” di Philips è il veicolo che consente all’azienda di mantenere questi impegni.

Nel 2019, i prodotti e le soluzioni Philips hanno migliorato la vita di 1,64 miliardi di persone, rispetto a 1,54 miliardi nel 2018. Tra questi c’erano 194 milioni di persone nelle comunità sottoservite, rispetto ai 175 milioni nel 2018.
Per il settimo anno consecutivo, Philips è stata inserita nell’elenco A dei cambiamenti climatici del CDP, riconoscendo le azioni dell’azienda volte a ridurre le emissioni, mitigare i rischi climatici e sviluppare l’economia a basse emissioni di carbonio.
I ricavi verdi sono aumentati a 13,1 miliardi di euro nel 2019, pari al 67% delle vendite rispetto al 64% nel 2018. I ricavi dei prodotti e servizi circolari sono aumentati al 13% nel 2019 rispetto al 12% nel 2018. Philips si impegna a crescere i suoi ricavi verdi al 70% delle vendite e il 15% dei suoi ricavi generati attraverso proposte circolari guidate dall’economia entro la fine del 2020.
Philips è stata ancora una volta riconosciuta come una delle migliori aziende per le prestazioni di sostenibilità nell’elenco globale Dow Jones degli indici di sostenibilità del 2019. Philips ha ottenuto 82 punti su 100 possibili nel gruppo industriale DJSI Health Care Equipment & Services, migliorando ulteriormente il suo punteggio 2018 per raggiungere la classifica n. 2 nel 2019.
Philips ha emesso il suo primo Green Innovation Bond nell’ambito del Philips Green & Sustainability Innovation Bond Framework sviluppato insieme a Rabobank. I proventi di questo legame saranno utilizzati come mezzo alternativo per finanziare le nostre spese per l’innovazione verde, la transizione verso l’economia circolare e la riduzione delle emissioni di carbonio.
Nel 2019 Philips ha investito circa 235 milioni di euro in Green Innovation.
Philips ha firmato un accordo di partenariato con la Repubblica del Congo e il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione per ridurre la mortalità materna e neonatale in Congo. I partner lavoreranno insieme per sviluppare un programma di ostetricia e di assistenza ai neonati su larga scala che raggiungerà oltre 500.000 donne e 70.000 neonati.
Philips ha collaborato con l’organizzazione no profit PURE per offrire un programma pionieristico di tele-ultrasuoni che collega specialisti di tutto il mondo con medici in Ruanda.

Share Button