Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato nuove pietre miliari nello sviluppo della prima soluzione angio-TC con rivelatore spettrale al mondo che introduce l’innovativa imaging TC spettrale dell’azienda tecnologia in una suite angio-TC ibrida integrata. Combinando il suo premiato sistema Spectral CT 7500 e il suo sistema di terapia guidata dall’immagine in una soluzione di suite interventistica completamente integrata, Philips mira a fornire ai medici l’accesso immediato a queste due modalità chiave di imaging in un’unica stanza, consentendo l’innovazione nelle procedure minimamente invasive in aree come l’oncologia, l’ictus e la cura dei traumi.

Philips ha annunciato un nuovo partner clinico e ha evidenziato studi clinici incentrati sul valore aggiunto dell’utilizzo della tecnologia di imaging TC spettrale durante le procedure interventistiche.

Il Leiden University Medical Center si è unito alla rete globale di partner clinici di Philips per studiare come la sua soluzione angio-TC con rivelatore spettrale potrebbe potenzialmente offrire nuove opportunità di trattamento e migliorare l’assistenza ai pazienti.

“Siamo entusiasti di co-creare un’innovazione che potrebbe svolgere un ruolo determinante nel miglioramento della cura del paziente nello spazio dell’oncologia interventistica”, ha affermato Mark Burgmans, Head of Interventional Radiology presso il Leiden University Medical Center. “L’aggiunta dell’imaging TC spettrale alla suite interventistica ci consentirà di offrire nuove opportunità di trattamento, evitare di spostare i pazienti da una suite di imaging all’altra e offrire i vantaggi esclusivi delle informazioni TC spettrali quando necessario”.

Altri importanti istituti clinici con cui Philips sta lavorando a questa innovazione sono Mayo Clinic e il Miami Cardiac & Vascular Institute di Baptist Health.

La suite Philips Spectral Angio CT combina le più recenti tecnologie di diagnosi e trattamento dell’azienda. Philips Image Guided Therapy System è la piattaforma di terapia guidata dalle immagini di nuova generazione dell’azienda, che integra i migliori sistemi di imaging, software e dispositivi diagnostici e terapeutici specializzati per supportare un trattamento eccezionale per le procedure più complesse. L’aggiunta del pluripremiato sistema Spectral CT 7500 di Philips significa che i medici necessitano di una sola scansione per acquisire tutte le informazioni spettrali necessarie per differenziare e quantificare i diversi tessuti. La TC spettrale consente un migliore rilevamento, delineazione e quantificazione delle lesioni, portando a una pianificazione più informata per procedure minimamente invasive e interventi più precisi. Ha già dimostrato il suo valore in altre aree dell’oncologia – ad esempio, ha dimostrato una maggiore sensibilità nel rilevare reperti maligni e letture migliorate di reperti incidentali [2][3]. Con la sua capacità di migliorare la caratterizzazione dei tessuti, lo Spectral CT 7500 offre vantaggi significativi rispetto alla TC convenzionale.

Attraverso la ricerca continua, Philips sta costruendo prove cliniche che supportano il valore aggiunto dell’imaging TC spettrale per la diagnosi e la guida al trattamento. I risultati della ricerca mostrano biopsie più mirate utilizzando la guida TC spettrale.

Al Meeting Annuale della Cardiovascular and Interventional Radiological Society of Europe viene presentato da Filippo Piacentino, radiologo interventista dell’Università dell’Insubria, sul valore della guida dell’imaging TC spettrale per l’esecuzione di biopsie tumorali ad alta confidenza. I risultati presentati illustrano il potenziale della tecnologia TC spettrale di Philips per guidare meglio le biopsie distinguendo tra regioni attive e non attive in un tumore. Garantire che una biopsia contenga un numero elevato di cellule tumorali che si dividono attivamente è importante per una diagnosi ad alta affidabilità.

“Con la TC convenzionale, grandi masse possono apparire come una massa in gran parte uniforme, rendendo difficile la biopsia altamente mirata”, ha affermato Filippo Piacentino. “Fondendo le immagini della guida dell’ago live XperGuide di Philips con le immagini della TC spettrale, che sono codificate a colori in base al numero atomico effettivo dei tessuti e forniscono una grande quantità di informazioni aggiuntive, ora possiamo studiare la possibilità di ottenere una biopsia meglio definita obiettivi con un numero inferiore di biopsie inconcludenti.

Philips ha inoltre annunciato una collaborazione di ricerca con l’Università della Pennsylvania per studiare la praticità dell’utilizzo della mappatura della temperatura tissutale basata su TC spettrale per fornire feedback in tempo reale durante le procedure di ablazione termica del tumore per confermarne l’efficacia prima del paziente lascia la stanza. Ciò ridurrà potenzialmente il rischio di recidiva del tumore localizzato.

“L’annuncio di queste importanti pietre miliari nello sviluppo della nostra esclusiva suite Philips Spectral Angio CT dimostra il nostro forte impegno e progressi nella co-creazione del futuro della terapia guidata dalle immagini”, ha affermato Karim Boussebaa, Direttore generale dei sistemi di terapia guidata dalle immagini di Philips. “Combinando il meglio delle nostre pluripremiate modalità in un’unica suite, miriamo a sbloccare nuovi approcci terapeutici che potrebbero avvantaggiare sia i pazienti che i loro medici”.

Share Button