Print Friendly, PDF & Email

Una nuova apparecchiatura di ultima generazione per il trattamento dei tumori è stata installata nella struttura complessa di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale di Perugia.

Si tratta di un acceleratore lineare, un macchinario tecnologicamente avanzato e di estrema precisione per trattamenti evoluti di Radioterapia che è entrato in funzione ieri pomeriggio, martedì 17 maggio, dopo una fase di collaudo e training a cui hanno preso parte medici strutturati e in formazione specialistica, tecnici sanitari di radiologia medica, fisici sanitari, infermieri e personale amministrativo.

“Siamo molto soddisfatti dell’arrivo del nuovo macchinario che consente di somministrare terapie estremamente performanti nella cura di tumori localizzati in diversi distretti corporei – spiega la professoressa Cynthia Aristei, direttore della struttura di Radioterapia Oncologica –La nuova unità di terapia si integra con le altre apparecchiature presenti nel nostro centro, ampliando le opzioni terapeutiche per trattamenti sempre più personalizzati. Inoltre, la possibilità di avere a disposizione nuove tecnologie è un’occasione di stimolo e di crescita per tutte le figure professionali e migliorare l’assistenza sanitaria nella nostra regione.”

Contemporaneamente, in stretta collaborazione con il Servizio informatico e Transizione digitale dell’Azienda Ospedaliera e con la società PuntoZero “è stato attivato il nuovo sistema informativo oncologico per la gestione delle attività amministrativa, clinica, di ricerca e di terapia del nostro reparto che a partire dal prossimo mese – conclude la professoressa Aristei – diventerà completamente informatizzato”.

L’acceleratore lineare, acquistato con fondi ministeriali e il cui valore supera i due milioni di euro, accresce e rafforza la dotazione tecnologica dell’Azienda Ospedaliera di Perugia e della Regione Umbria.

Share Button