Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

L’alleanza aBCD, che vede unite Barilla, Coop Italia, Danone e le rispettiveFondazioni, presenta oggi in occasione del World Obesity Day 2021 il kit didattico multimediale ViviSmart – Nutrirsi, Muoversi, Vivere meglio, disponibile per tutte le famiglie e le scuole primarie italiane. Uno strumento concreto, di facile fruizione e ingaggiante nei confronti dei bambini, che è frutto di una fase pilota di due anni e che punta a sensibilizzare insegnanti e genitori a una corretta alimentazione incentrata sulla dieta mediterranea e all’adozione di stili di vita sani. L’obiettivo finale del progetto, nonché l’auspicio dei promotori, è compiere oggi il primo passo per dotare il sistema scolastico nazionale e le famiglie italiane di risorse digitali dall’approccio esperienziale e interattivo, facilmente fruibili a casa e in classe, per contrastare l’avanzata di quella che può diventare una vera e propria piaga sociale.

I dati sull’obesità infantile nel nostro Paese, infatti, sono preoccupanti e vedono l’Italia tra i Paesi europei con i valori più elevati di eccesso ponderale nella popolazione in età scolare, con una percentuale di bambini in sovrappeso del 20,4% e di bambini obesi del 9,4%, compresi i gravemente obesi che rappresentano il 2,4%.

ViviSmart – Nutrirsi, Muoversi, Vivere meglio è un percorso ludico-educativo in 7 tappe tematiche, concepite in progressione e interconnesse, ognuna caratterizzata da una specifica e ricca dotazione di risorse digitali coordinate e facili da fruire su ogni device. Sette tappe come i sette giorni della settimana durante i quali mettere in pratica scelte consapevoli, all’insegna dei buoni principi della dieta mediterranea e dell’attività fisica. Un percorso che le scuole potranno adottare e inserire tra le attività da far svolgere nell’ambito dell’educazione civica, e che le famiglie potranno seguire a casa mettendo in pratica quanto i bambini avranno imparato a scuola.

Da oggi insegnanti e genitori avranno a disposizione per ognuna delle sette tappe tematiche guide e schede teoriche, video laboratori, infografiche, giochi tematici interattivi, podcast. Il tutto elaborato con una veste grafica accattivante adatta al pubblico dei bambini, da fruire in classe e a casa insieme ai più piccoli per offrire loro un’esperienza educativa appassionante, all’insegna della varietà dei contenuti e delle diverse modalità di fruizione. Nello specifico il kit mette a disposizione: Guida docenti e Guida famiglie; 7 schede tematiche con relativo test finale e podcast; 7 infografiche; 7 video-laboratori; 7 giochi tematici interattivi; Gioco di ruolo sulla spesa smart, da utilizzare in classe e a casa; Video formazione per i docenti.

Alberto Salvia, Amministratore delegato Danone S.p.A. Italia, ha dichiarato: “Sono particolarmente entusiasta di assistere oggi, a nome di Danone, al lancio ufficiale del kit didattico multimediale ViviSmart – Nutrirsi, Muoversi, Vivere Meglio, che è frutto di un’esperienza del tutto nuova a livello europeo con tre grandi aziende unite per generare un impatto sociale positivo in nome di un obiettivo comune, la salute delle nuove generazioni. Oggi più che mai, nella Giornata Mondiale dell’Obesità, abbiamo una precisa responsabilità nel diffondere una corretta coscienza alimentare per mutare gli stili di vita dei nostri ragazzi e delle loro famiglie, rendendoli veramente consapevoli dell’importanza della corretta alimentazione e della vita attiva. Questo progetto è soltanto l’ultimo tassello che Danone ha messo lungo un percorso iniziato molti anni fa e che si è radicato a tal punto da consentirci oggi di operare come Società Benefit”.

A Salvia si è unito Marco Pedroni, Presidente Coop Italia, Presidente ANCC-COOP: “Questa nuova edizione di ViviSmart è una delle risposte che, come Coop e come alleanza aBCD, vogliamo dare al bisogno di educazione alimentare in Italia. Una risposta che da oggi è digitale, facilmente fruibile nelle scuole e nelle case degli italiani, che nell’ultimo anno sono diventate, ancora più di prima, un luogo fondamentale per il trasferimento di buone abitudini ai nostri figli. L’intero progetto è stato un laboratorio sociale brillante e coeso, che ha saputo collaborare per un comune obiettivo di benessere: aziende, scuole, medici e ricercatori universitari, tutti insieme, hanno offerto uno spaccato di Paese che sa lavorare insieme e che produce impatti positivi e misurabili. Oggi ci impegniamo a dare continuità a questo approccio, attraverso questo nuovo kit didattico multimediale, che ci consentirà di arrivare a un numero importante di bambini e scuole, con un approccio divertente e immersivo”.

Ha voluto invece puntare l’attenzione sul percorso che ViviSmart ha fatto dal 2017 Francesco Del Porto, President Region Italy & Global Chief Customer Officer, Barilla Group, che ha dichiarato: “Quella presentata oggi è l’ulteriore evoluzione di ViviSmart, senza dubbio un laboratorio di sfide importanti, quanto mai attuale e, allo stesso tempo, prospettico per la scuola e la formazione delle nuove generazioni. Del percorso che ci ha portati fin qui è importante sottolineare il grande lavoro scientifico su cui si basa il progetto, che è frutto di un’analisi accurata dei risultati e delle evidenze emerse dalle edizioni sperimentali condotte nelle città di Milano, Parma, Genova e Bari. Questo ci ha permesso di modificare progressivamente l’approccio e i contenuti, rendendo ViviSmart sempre più gradito ai bambini, utile ed efficace per gli insegnanti e facile da adottare per le famiglie, con la volontà di consegnare e affidare questo asset all’intero sistema scolastico nazionale”.

Al successo del progetto ViviSmart ha contribuito nel corso degli anni anche la partecipazione del mondo scolastico, il cui entusiasmo è cresciuto nel tempo come testimoniato dalle parole di Giuseppe Capozza, Preside dell’Istituto Comprensivo Umberto I di San Nicola (Bari), coinvolto nella fase sperimentale:“A nome del mio Istituto e di tutti i bambini che lo frequentano non posso far altro che ringraziare l’alleanza per questo utilissimo strumento che ci sta fornendo. È il degno risultato di un progetto cui i bambini sono stati entusiasti di partecipare in ogni fase, dalle lezioni in classe della fase sperimentale che li avevano visti coinvolti in attività laboratoriali, alle iniziative condotte nei punti vendita. Molto importanti sono stati anche i riscontri ricevuti dalle famiglie, che si sono più volte complimentate con noi insegnanti per l’organizzazione del progetto e per i risultati sin da subito tangibili che ha avuto sui bambini e sul loro approccio all’alimentazione e all’attività fisica”.

Il kit didattico multimediale presentato oggi è il risultato di un progetto la cui fase sperimentale dal 2017 ha coinvolto contemporaneamente 4 città, 17 scuole, 106 classi, 120 insegnanti, 2.275 bambini e famiglie, 17 punti vendita Coop, nell’arco di tempo compreso tra settembre 2017 e maggio 2019, per un totale di 29.575 ore di attività fatte dai bambini.

Nell’ambito della fase sperimentale di ViviSmart, inoltre, era stato realizzato un Progetto Pilota sotto l’egida della Società Italiana di Medicina Generale il cui obiettivo era aumentare il livello di consapevolezza delle famiglie in tema di dieta equilibrata, valutando i risultati dell’approccio attraverso la misurazione di parametri predefiniti. Il modello di intervento, sviluppato appositamente all’interno del progetto ViviSmart, è stato scientificamente validato da un panel qualificato di nutrizionisti e pediatri, e ha visto la partecipazione di famiglie nelle quattro città italiane coinvolte. Nel complesso, dal progetto era emersa una maggiore consapevolezza delle famiglie sulle più corrette abitudini alimentari e uno stile di vita più sano, insieme a un incremento delle competenze dei bambini su cosa e quanto mangiare e sull’importanza dell’attività fisica.

“SIMG è entusiasta di assistere oggi alla presentazione del kit didattico multimediale ViviSmart, che non solo è una incoraggiante testimonianza di proficua collaborazione tra attori diversi, ma oggi rappresenta una soluzione a quei problemi alimentari che rischiano di acuirsi nel periodo storico che stiamo vivendo”, ha dichiarato Gerardo Medea, Responsabile Nazionale Ricerca SIMG. “ViviSmart è un progetto controcorrente perché punta a smontare una cultura molto radicata. Un numero notevole di genitori presenta ai propri figli un solo piatto, senza fargli conoscere un pasto completo o unico, mentre soltanto a scuola a volte viene proposto un menù completo, ma purtroppo questo ad oggi non è ancora sufficiente. È importante modificare questi trend in relazione alla prevenzione delle malattie, proprio perché le cattive abitudini alimentari e i fattori di rischio si sviluppano in tenera età e, successivamente, è più difficile modificarli”.

Share Button