Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Novartis diffonde i dati finaziari relativi al primo semestre dell’esercizio 2020. A causa del COVID-19 i risultati della prima metà dell’anno sono più rappresentativi delle performance di base rispetto a quelli del secondo trimestre, con una crescita del fatturato del 6% e un incremento del risultato operativo core del 19%.

Il fatturato di Innovative Medicines cresce del 7% e il risultato operativo core del 16%. Il fatturato di Sandoz cresce dell’1% e il risultato operativo core del 26%.

Nel secondo trimestre, il fatturato delle attività in prosecuzione diminuisce dell’1%, in larga misura come ripercussione degli acquisiti anticipati nel primo trimestre:

Nonostante il COVID-19, continua la crescita dei prodotti principali, che comprendono: Zolgensma, 205 milioni di dollari, Entresto, 580 milioni di dollari, Cosentyx, 944 milioni di dollari, Promacta/Revolade, 422 milioni di dollari, Piqray, 79 milioni di dollari, e Kymriah, 118 milioni di dollari.

I biosimilari Sandoz crescono del 19%, con un incremento a doppia cifra in Europa e negli Stati Uniti

Il COVID-19 ha avuto un impatto negativo sulla domanda, in particolare per quanto riguarda Lucentis e i prodotti maturi in oftalmologia e per l’avvio al trattamento di nuovi pazienti in dermatologia e nei prodotti Sandoz al dettaglio

Nel secondo trimestre il risultato operativo core cresce del 6%, grazie a minori spese e al miglioramento del margine lordo, sostenuto dalla produttività e dal product mix, parzialmente bilanciato dal minore fatturato. L’utile netto nel secondo trimestre diminuisce del 4%, soprattutto a causa dei maggiori ammortamenti. Il free cash-flow è stato nel secondo trimestre di 3,6 miliardi di dollari, poiché il miglioramento del capitale circolante ha compensato i disinvestimenti dell’esercizio precedente

Tabrecta è stato approvato negli Stati Uniti per il trattamento del cancro al polmone non a piccole cellule metastatico con mutazione associata allo skipping dell’esone 14. Cosentyx è stato approvato in Europa e negli Stati Uniti per il trattamento della spondiloartite assiale attiva non radiografica.

Zolgensma IV è stato approvato in forma condizionata in Europa per l’atrofia muscolare spinale nei bambini fino a 21 kg. Enerzair ha ricevuto l’approvazione dalla Commissione Europea per il trattamento dell’asma non controllata. Entresto, Tabrecta, Mayzent, Enerzair e Atectura sono stati approvati contemporaneamente in Giappone.

Le previsioni per il 2020 per le attività in prosecuzione restano confermate all’interno del range indicato in precedenza: il fatturato dovrebbe crescere a una singola cifra media; il risultato operativo core si prevede in crescita a bassa doppia cifra.

Commentando i risultati, il CEO di Novartis Vas Narasimhan ha dichiarato: “Novartis ha realizzato una solida performance nel primo semestre, nonostante l’impatto del COVID-19, dimostrando la resilienza e l’adattabilità sia dei nostri collaboratori sia delle attività operative. Abbiamo proseguito nella nostra vasta gamma di impegni per sostenere la risposta alla pandemia da COVID-19. I nostri driver di crescita e i lanci hanno continuato a dimostrare il loro dinamismo, con Cosentyx ed Entresto che hanno incrementato la loro quota di mercato negli Stati Uniti. Siamo sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di incrementare costantemente il nostro margine e siamo molto soddisfatti dei progressi registrati nella nostra pipeline di prodotti giunti alle fasi intermedia e finale, per sostenere la nostra crescita a lungo termine”.

Share Button