Print Friendly, PDF & Email

Il direttore dell’ ospedale di Foligno e del dipartimento di Riabilitazione dell’Azienda Usl Umbria 2 dott. Mauro Zampolini è stato confermato alla guida dell’Organizzazione europea della specialistica medica riabilitativa Uems Prm Section.

“Sono onorato di essere stato eletto presidente della sezione Uems-Prm per un secondo mandato di 4 anni” – il saluto all’assemblea del dottor Mauro Zampolini.

“Gli obiettivi che abbiamo raggiunto – ha spiegato – sono il frutto del lavoro congiunto e degli sforzi comuni di tanti professionisti. Questo è il motivo per cui la mia nuova candidatura alla presidenza assume un carattere di impegno al servizio di PRM Specialty. Dobbiamo continuare a migliorare le competenze professionali dei nostri specialisti ponendoli al centro del miglioramento della qualità della riabilitazione. Nel corso di questi anni – ha proseguito il dottor Zampolini – abbiamo costantemente aumentato la nostra influenza internazionale, che ha assunto un ruolo strategico. Dobbiamo migliorare le nostre conoscenze e abilità per dimostrare l’indispensabilità della nostra funzione”. 

Successivamente ha partecipato a Tel Aviv alla 72esima assemblea OMS della Regione Europea come rappresentante della Medicina Fisica e Riabilitativa. In questo consesso l’assemblea dei ministri della salute della regione Europea e OMS sono stati discussi e approvati importanti documenti per definire le strategia di cura in vari ambiti. Quello della Disabilità e della riabilitazione, della salute digitale, della riabilitazione e assistenza del Covid. 

“La riabilitazione è riconosciuta anche a livello OMS come strategia fondamentale nell’ambito di un programma di sviluppo previsto fino al 2030. – ha riportato il dottor Zampolini – L’attenzione verso la persona con disabilità, la partecipazione alla cura e come la Medicina digitale potrà migliorare il processo, sono stati i temi discussi e ratificati in specifici documenti. Il ruolo delle associazioni scientifiche è come tradurre nella pratica quotidiana gli obiettivi generali proposti. Un’ampia discussione è stata dedicata al supporto sanitario all’Ucraina. In questo ambito è stato potenziato il supporto che noi stiamo già fornendo alla riabilitazione in Ucraina come azione OMS.” 

Al dott. Mauro Zampolini sono giunte le congratulazioni per il prestigioso incarico internazionale e gli auguri di buon lavoro dal direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2 dott. Massimo De Fino, dal direttore sanitario dott.ssa Simona Bianchi, dal direttore amministrativo dott. Piero Carsili.

Share Button