Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Masimo e Dräger hanno annunciato di aver ampliato la propria collaborazione per permettere a Dräger di integrare delle tecnologie di misurazione di Masimo aggiuntive nella linea di monitor multiparametrici per pazienti di Dräger per aiutare il personale clinico a valutare la funzione cerebrale, l’ossigenazione e lo stato della ventilazione.

Dräger, che è stata la prima azienda di soluzioni per il monitoraggio dei pazienti ad integrare la piattaforma tecnologica per il monitoraggio continuo non invasivo rainbow SET di Masimo, compresa l’emoglobina totale, nei suoi monitor per pazienti, aggiungerà ora alla propria suite già estesa di parametri di misurazione avanzati sviluppati per sale operatorie e ambienti di somministrazione di cure urgenti i seguenti dispositivi di misurazione di Masimo: il dispositivo per il monitoraggio della funzione cerebrale SedLine, il dispositivo per ossimetria regionale O3 e il dispositivo per capnografia NomoLine.

Attualmente, le tre tecnologie aggiuntive sono disponibili direttamente dalla piattaforma per la connettività e il monitoraggio dei pazienti Masimo on the Root: monitoraggio della funzione cerebrale di prossima generazione SedLine, che aiuta il personale clinico a monitorare lo stato del cervello sotto anestesia con l’acquisizione di dati bilaterale ed elaborazione dei segnali ECG e un Indice dello stato del paziente perfezionato; Ossimetria regionale O3, che può aiutare il personale clinico a monitorare l’ossigenazione cerebrale nelle situazioni in cui la sola pulsossimetria potrebbe non essere sufficientemente indicativa del livello di ossigeno nel cervello; Linee di campionamento “senza umidità” NomoLine, che sono state sviluppate per applicazioni a flusso ridotto e trovano impiego in un’ampia gamma di contesti clinici e ambienti di somministrazione di cure, in pazienti sia intubati che non intubati di qualsiasi età, nell’ambito di applicazioni a umidità sia bassa che elevata.

Stefan Dräger, Direttore generale di Dräger, ha dichiarato: “Il nostro solido rapporto di collaborazione con Masimo poggia da oltre 20 anni sul nostro obiettivo comune che consiste nel migliorare gli esiti per i pazienti riducendo al tempo stesso i costi sanitari”.

Share Button