Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale Gemelli Molise di Campobasso, istituto ospedaliero dell’Università Cattolica del Sacro Cuore specializzato in oncologia, malattie cardiovascolari e medicina specialistica, inaugura oggi il nuovo tomografo computerizzato SOMATOM Force VB20 di Siemens Healthineers.

Il sistema SOMATOM Force, top di gamma del portfolio prodotti di Siemens Healthineers, risponde alle attuali esigenze diagnostiche del Gemelli Molise in diversi campi di applicazione, dall’imaging oncologico, neurologico, cardiovascolare alle più complesse applicazioni in ambito emergenziale. „In particolare – spiega Gianluca Damonti, Head of Portfolio Solutions for Diagnostic Imaging – l’installazione rappresenta una vera e propria rivoluzione nel campo della diagnostica per immagini: grazie alla tecnologia a doppia sorgente, si possono ottenere scansioni a velocità, qualità di immagine e basso dosaggio di radiazioni ionizzanti impensabili per uno strumento tradizionale a singola sorgente“.

“Una così elevata risoluzione e velocità di scansione” – illustra Roberto Iezzi, Direttore UOC Radiodiagnostica Gemelli Molise – consente di generare slice ultrasottili sia in esami di routine che in applicazioni più avanzate, come in analisi più accurate di stenosi, placche e stent”.

„L’arrivo della nuova TAC di Siemens Healthineers – aggiunge il aggiunge il Prof. Massimo Massetti direttore Dipartimento Scienze cardiovascolari Gemelli Molise – ci permette di analizzare tutto il distretto cardiovascolare in un’unica scansione oltre a pazienti a tutte le frequenze cardiache e in fibrillazione atriale grazie alla risoluzione temporale di 66 ms“. 

“Grazie ai 78 centimetri di diametro del bore e alla potenza del generatore di 240 kW, possiamo prenderci cura di pazienti non collaboranti, pediatrici e obesi senza alcuna sedazione”. La tecnologia HeartView del SOMATOM Force permette di espletare scansioni cardiache anche in condizioni di elevate frequenze e quindi, di potere trattare pazienti in condizioni di dolore toracico acuto nello studio morfologico delle coronarie e nella valutazione e quantificazione della funzionalità cardiaca.

“Il nuovo SOMATOM ha come ambiti prevalenti di applicazione quello cardiovascolare e quello oncologico – continua Roberto Iezzi, Direttore UOC Radiodiagnostica Gemelli Molise -.“ In particolare, da oggi potranno essere effettuati virtualmente e senza indagini invasive, esami alle coronarie, al colon, alle corde vocali, evitando in casi selezionati procedure complesse invasive quali la colonscopia e la coronarografia.“

Share Button