Print Friendly, PDF & Email

Sono 141 i medici e ricercatori, italiani e stranieri, premiati durante l’annuale cerimonia dedicata ai finanziamenti alla ricerca scientifica di Fondazione Umberto Veronesi ETS, che si terrà mercoledì 15 maggio a partire dalle ore 11.00 presso l’Aula Magna dell’Università Statale di Milano e che sarà trasmessa anche in streaming sul sito di Fondazione. Nello specifico sono 120 le borse di ricerca per ricercatori post-dottorato assegnate da Fondazione Veronesi per l’anno in corso, a cui si sommano 21 borse di formazione e specializzazione. A questo numero si aggiunge il sostegno alla Scuola Europea di Medicina Molecolare, un’istituzione di alta formazione in ambito biomedico che accoglie 190 dottorandi, il finanziamento di 14 progetti di ricerca italiani e internazionali, 4 protocolli di cura in oncologia pediatrica e di 3 piattaforme di ricerca e cura internazionali.

Anche quest’anno Fondazione Veronesi celebra la ricerca scientifica d’eccellenza con la cerimonia di consegna delle borse di ricerca assegnate annualmente, attraverso bando pubblico, ai migliori candidati selezionati nel campo dell’oncologia e nel campo della prevenzione e stili di vita. L’evento è l’occasione per celebrare il lavoro e i risultati di ricercatrici e ricercatori di altissimo livello, nonché l’impegno civile di tanti illuminati sostenitori e aziende. 

All’evento parteciperanno ilProfessor Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi ETS, Direttore Divisione Senologia Chirurgica IEO e Professore Ordinario in Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano e Chiara Tonelli, Presidente del Comitato Scientifico di Fondazione Umberto Veronesi ETS e Professore Emerito di Genetica presso l’Università degli Studi di Milano.

“Per migliorare la qualità e la prospettiva di vita delle persone, lo strumento più potente a nostra disposizione è la scienza. Per tale motivo Fondazione promuove con costanza il progresso scientifico, lavorando su due grandi direzioni: il finanziamento alla ricerca d’eccellenza e la promozione di una cultura scientifica. Tutto ciò è possibile grazie al contributo di tanti donatori che traducono in gesti concreti la volontà di poter fare la propria parte a sostegno della ricerca, perché la spesa scientifica non è un costo ma rappresenta un investimento per il domani” – dichiara Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi ETS.

“Fondazione Veronesi da anni sostiene una ricerca scientifica sempre più innovativa, che vede la ricerca di laboratorio affiancata e proiettata alla prevenzione e alla cura dei tumori. Per questo vengono selezionati e finanziati i migliori ricercatori valutati in base al curriculum scientifico, alla qualità delle pubblicazioni e del laboratorio di cui in cui svolgeranno il progetto che dovrà essere di alta innovazione e portare ad un rapido trasferimento dei risultati ottenuti in laboratorio alla pratica clinica” – afferma Chiara Tonelli, Presidente del Comitato Scientifico di Fondazione Umberto Veronesi ETS sottolineando l’orizzonte cui si rivolge il grande impegno di Fondazione.

All’evento interverranno Alessandra Gallone, Senatrice e Consigliere Ministro dell’Università e della Ricerca; il professor Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità del Ministero della Salute, Direttore dell’Area di Onco-Ematologia, Terapia Cellulare, Terapie Geniche e Trapianto Emopoietico dell’IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e Professore Ordinario di Pediatria presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e il Rettore dell’Università Statale di Milano, Elio Franzini.

Ascolteremo anche le testimonianze di chi ha mostrato la propria vicinanza e personale coinvolgimento nel sostegno alla ricerca scientifica, come Cristina Scocchia, Amministratore Delegato illycaffè e membro del Consiglio di Amministrazione di EssilorLuxottica e Fincantieri, di cui è Presidente del Comitato Nomine e le toccanti storie di chi ha vissuto l’esperienza del tumore sulla propria pelle come la Pink Ambassador Alice Agostino che ha affrontato un tumore ovarico o quella di un figlio come la mamma Daniela con la piccola Anna. Fra le altre anche la voce di un campione come Achille Polonara, giocatore di Virtus Segafredo Bologna e della Nazionale Italiana di pallacanestro, che a 32 anni ha ricevuto la diagnosi di un tumore al testicolo.

Durante l’evento è prevista la consegna del settimo Fondazione Umberto Veronesi Award, il premio alle migliori pubblicazioni scientifiche a firma di ricercatori e ricercatrici sostenuti da Fondazione e pubblicate nell’anno precedente. I tre lavori premiati sono stati selezionati secondo criteri di eccellenza tra cui l’Impact Factor della rivista scientifica su cui sono stati pubblicati e il potenziale traslazionale della ricerca descritta. Vincitrici del Fondazione Umberto Veronesi Award 2024 sono Irene Caffa, Nicoletta Caronni e Roberta Sartori.

Dal 2003, anno della sua nascita, Fondazione Umberto Veronesi ha finanziato 2.334 ricercatori in 179 Istituti e Università , 154 progetti di ricerca, 18 protocolli di cura nel campo dell’oncologia pediatrica e 3 piattaforme di ricerca e cura internazionali. Progetto Umberto, ideato per approfondire il rapporto tra alimentazione e tumori, PALM Research Project, creato per sviluppare terapie innovative per la leucemia mieloide acuta pediatrica, e la piattaforma sul tumore al polmone per trovare innovativi strumenti di diagnosi e cura, rappresentano infatti per Fondazione il nuovo fronte di finanziamento alla ricerca scientifica d’avanguardia.

Negli ultimi quindici anni, tra il 2009 e il 2023, i ricercatori sostenuti da Fondazione Veronesi hanno prodotto 2.446 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali peer-reviewed, di cui 1.943 articoli originali. Nel 2022 sono state prodotte: 223 pubblicazioni di cui 184 articoli originali per un Impact Factor medio normalizzato di 8,99.