Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta l’inaugurazione del nuovo reparto di Nefrologia e Gastroenterologia dell’Ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino, ristrutturato interamente da Fondazione Forma.

“Visto che tra pochi giorni i bambini ricoverati abiteranno il reparto, rendendolo vivo, – afferma il presidente di Fondazione Forma, Antonino Aidala – ci sembrava quasi doveroso farlo apprezzare e visitare, anche se in modo virtuale, a quanti hanno reso possibile questo primo traguardo, per dire un grazie speciale a tutti quelli che hanno contribuito a realizzare questa impresa, in un momento così difficile”.

La ristrutturazione ha preso il via poco prima dell’arrivo della pandemia, ed ha dovuto superare gli intralci che le limitazioni imposte dalla crisi hanno ingenerato sia nell’ambito della organizzazione dei lavori che in quello della raccolta fondi.
Nonostante tutto però, gli sforzi e la volontà di tutti hanno permesso di cogliere, in soli 5 mesi, il primo degli obiettivi che la Fondazione e la Direzione dell’ospedale si erano posti: rendere disponibile ed utilizzabile la prima fase dell’intero progetto. Da domani la parte che affaccia su corso Unità d’Italia, dove ha trovato sistemazione la degenza della Nefrologia e Gastroenterologia, accoglierà i piccoli pazienti. Sono disponibili 4 camere doppie e 2 singole per la degenza ordinaria, 2 di degenza intensiva dotate di filtro, tutte con servizi igienici privati. Tra le camere sono state ricavate delle nicchie per lo stazionamento dei macchinari e delle attrezzature, che hanno anche la funzione di movimentare l’andamento rettilineo del corridoio.
Il corridoio separa le camere di degenza dai locali di servizio: una sala giochi, una tisaneria, la sala prelievi, gli uffici infermieristici, una sala medici, magazzini e depositi. Sono previsti servizi igienici separati per il personale ed i familiari dei pazienti.

Fondazione Forma è profondamente grata ai moltissimi, privati ed aziende, che con grande generosità, acquistando i gadget, le colombe, i costumi di Babbo Natale o aderendo alle iniziative di raccolta fondi hanno contribuito a raggiungere questo primo obiettivo.
Ma questo è solo il primo passo. Nei prossimi giorni prenderanno il via i lavori per la realizzazione della seconda parte del progetto: l’area destinata alla dialisi ed alle attività diurne che occuperanno la zona prospiciente piazza Polonia.
E’ essenziale che gli amici di Forma continuino a sostenere la Fondazione ed altri se ne aggiungano perché l’obiettivo di completare l’intera iniziativa è arduo ma non può essere mancato.

«In primavera – aveva dichiarato alla fine dello scorso anno il presidente di Forma – saranno pronte le camere di degenza sul lato corso Unità d’Italia”. La promessa è stata mantenuta. “La seconda parte – promette adesso Aidala – dovrà essere disponibile per i piccoli pazienti entro il prossimo mese di luglio”.

Alla inaugurazione, reale ma virtuale, perché trasmessa sulla pagina Facebook di Fondazione Forma, che ha permesso a chiunque lo desiderasse di entrare in reparto, hanno partecipato, insieme ad Antonino Aidala, Presidente Fondazione Forma; Giovanni La Valle, Direttore Generale AOU Città della Salute di Torino; Lorenzo Angelone, Direttore Sanitario AOU Città della Salute; Franca Fagioli, Direttore Dipartimento di Patologia e Cura del bambino Regina Margherita; Bruno Gianoglio, Direttore Nefrologia Pediatrica; Pierluigi Calvo, Direttore Gastroenterologia Pediatrica; Sabra Miroglio, responsabile dello studio di progettazione.

Share Button