Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

POSEIDON era uno studio di fase III di Imfinzi di AstraZeneca più chemioterapia a base di platino o Imfinzi, tremelimumab e chemioterapia rispetto alla sola chemioterapia nel trattamento di prima linea di pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio IV. Risultati positivi di alto livello dall’analisi finale di POSEIDON hanno mostrato che la combinazione di Imfinzi, tremelimumab e chemioterapia ha dimostrato un beneficio di sopravvivenza globale statisticamente significativo e clinicamente significativo rispetto alla sola chemioterapia. Questa combinazione di immunoterapia ha anche dimostrato un miglioramento statisticamente significativo della sopravvivenza libera da progressione rispetto alla sola chemioterapia, come precedentemente riportato nell’ottobre 2019. I pazienti in questo braccio sono stati trattati con un breve ciclo di tremelimumab, un anticorpo anti-CTLA4, su 16 -periodo settimanale in aggiunta a Imfinzi e chemioterapia standard. Il braccio Imfinzi più chemioterapia ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo della PFS rispetto alla chemioterapia nell’analisi precedente, ma l’andamento dell’OS osservato in questa analisi non ha raggiunto una significatività statistica. I pazienti nel braccio di controllo sono stati trattati con un massimo di sei cicli di chemioterapia, mentre quelli nel braccio sperimentale sono stati trattati con un massimo di quattro cicli. Ciascuna combinazione ha dimostrato un profilo di sicurezza accettabile e non sono stati identificati nuovi segnali di sicurezza. La combinazione con tremelimumab ha fornito un profilo di sicurezza sostanzialmente simile alla combinazione di Imfinzi e chemioterapia e non ha portato a una maggiore interruzione del trattamento. Dave Fredrickson, Executive Vice President, Oncology Business Unit, ha dichiarato: “Siamo lieti di vedere lo studio di fase III POSEIDON dimostrare, per la prima volta, un beneficio di sopravvivenza globale significativo e clinicamente significativo per Imfinzi più tremelimumab con chemioterapia in pazienti metastatici non piccoli carcinoma polmonare a cellule. Siamo rimasti particolarmente soddisfatti del profilo di sicurezza. Abbiamo visto incoraggiare l’adozione di nuove combinazioni in questo contesto e crediamo che questo nuovo approccio aggiungerà un’ulteriore opzione per i pazienti con elevate esigenze mediche insoddisfatte. Non vediamo l’ora di discutere i prossimi passi con le autorità di regolamentazione “. I dati saranno presentati in una prossima riunione medica. Imfinzi è l’unica immunoterapia approvata nel contesto curativo del NSCLC in stadio III non resecabile dopo la chemioradioterapia ed è lo standard globale di cura basato sullo studio PACIFIC di fase III. Imfinzi è inoltre approvato negli Stati Uniti, nell’UE, in Giappone e in molti paesi del mondo per il trattamento del carcinoma polmonare a piccole cellule in stadio esteso sulla base dello studio di fase III CASPIAN. Imfinzi viene ulteriormente valutato in tutti gli stadi del cancro del polmone come parte di un vasto programma di immuno-oncologia su NSCLC e SCLC, nonché in altri tipi di tumore. La combinazione di Imfinzi e tremelimumab è stata testata in contesti di cancro ai polmoni, alla vescica e al fegato.

Share Button