Print Friendly, PDF & Email

Takeda torna sul podio de “Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la Centralità del Paziente” con il progetto IBDpoint – Linkedin Showcase primo nella categoria “Informazione Scientifica Multicanale”.

Giunto alla quarta edizione, quest’anno tutta virtuale, il riconoscimento ha l’obiettivo di valorizzare i progetti che hanno generato un reale beneficio per i cittadini e un decisivo progresso per l’affermazione della centralità del paziente. Premiati da un board di esponenti delle Istituzioni, Società Scientifiche e Associazioni Pazienti, i progetti finalisti sono stati selezionati tramite una survey spontanea ai medici, reali fruitori dei messaggi informativi.

Promosso dall’Osservatorio Comunicazione Medico Scientifica, il premio vanta anche il Patrocinio di FNOMCeO, SIMG e Cittadinanzattiva e il contributo non condizionato di Merqurio Editore e Medi-Pragma,.  

Dedicato al mondo delle malattie infiammatorie croniche intestinali, IBDpoint – LinkedIn Showcase rappresenta il primo progetto del suo genere in Italia. Nato 3 anni fa grazie alla collaborazione sinergica tra la Business Unit GI, le Direzioni Medica, Comunicazione e Digital di Takeda Italia, IBD point è al servizio di medici e pazienti e ha lo scopo di fare informazione ma anche sensibilizzare l’opinione pubblica sulla Colite Ulcerosa e la Malattia di Crohn, malattie ancora poco note ma che colpiscono circa 200.000 persone in Italia. I post affrontano temi come la comunicazione tra medico e paziente, la vita lavorativa, familiare e sociale, gli stili di vita e i fattori che possono influenzare l’insorgenza ed il decorso della malattia. Ideata come fornitore di contenuti di rilievo, in breve IBDpoint ha creato una vera e propria community dove le persone possono informarsi ma anche condividere e commentare tutto ciò che viene postato, in uno scambio arricchente e continuo, testimoniato da numeri importanti: oltre 3mila follower, più di 11.600 interazioni e quasi 8,7 milioni di visualizzazioni. 

“I mesi appena trascorsi hanno messo a dura prova il mondo scientifico, economico e sociale, e Takeda non si è fatta trovare impreparata dinanzi a questa sfida unica nel suo genere, avendo deciso, ormai da tempo, di puntare su innovazione e tecnologia” – afferma Rita Cataldo, Amministratore Delegato Takeda Italia. “Siamo quindi orgogliosi di aver messo a disposizione dei pazienti e del sistema Italia le nostre competenze, per fare la differenza in termini di cure e servizi, e questo riconoscimento, che ci porta sul podio per il quarto anno consecutivo, ci dà nuova energia per continuare nel rispetto dei nostri obiettivi strategici: Paziente, Fiducia, Reputazione e Business”.

Nessun articolo correlato
Share Button