Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Continua a crescere Chiesi. A parlare, sono i dati dell’azienda che nel 2020 ha registrato un fatturato di 2 miliardi e 229 milioni di euro, con un incremento dell’11,8% rispetto al 2019.

Il Gruppo conta oggi 6.389 persone di cui 2.119 in Italia con un’attività globale che comprende 30 Filiali, 7 centri ricerche tra Italia, Francia, Stati Uniti, Canada, Cina, Regno Unito e Svezia, 3 siti produttivi tra Italia, Francia e Brasile, e una presenza commerciale complessiva in 90 paesi.

Un percorso in costante crescita, frutto dei risultati ottenuti da ciascuna delle filiali Chiesi nel mondo. Il fatturato complessivo comprende, infatti, 401 milioni del Regno Unito, 254 milioni degli Stati Uniti, 262 milioni di Chiesi Italia, 260 milioni in Germania, 149 milioni in Francia e 126 milioni in Spagna, oltre ai 292 milioni dell’area Europe Mid-Size e i 320 milioni dall’area China & International. Infine, Chiesi Global Rare Diseases, la nuova business unit nata all’inizio del 2020 per far progredire la ricerca e sviluppo di nuove soluzioni terapeutiche per le malattie rare e ultra-rare, con sede tra Parma e Boston, nel Massachusetts, ha contribuito a raggiungere l’obiettivo di fatturato con 164 milioni di euro.

L’azienda nel 2020 ha avviato alcune importanti partnership strategiche a livello internazionale. Tra le principali, l’accordo stipulato con Moderna, Inc. finalizzato alla scoperta, sviluppo e commercializzazione di nuove terapie candidate per il trattamento dell’Ipertensione Arteriosa Polmonare. A novembre 2020 è stata, inoltre, annunciata la partnership esclusiva con Kaia Health, azienda leader nel settore delle terapie digitali, per la commercializzazione in Europa di Kaia COPD Management, app per la riabilitazione polmonare in pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva.

“La nostra mission è fornire soluzioni terapeutiche di eccellenza e migliorare la qualità di vita delle persone in tutto il mondo – ha affermato Alberto Chiesi, Presidente del Gruppo Chiesi -. Ci troviamo oggi ad affrontare sfide senza precedenti, che richiedono nuovi comportamenti, nuove pratiche e una nuova mentalità; per questo è importante, soprattutto in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo, poter affermare che il nostro Gruppo continua a crescere in modo significativo promuovendo attività di ricerca scientifica all’insegna dell’innovazione nelle aree terapeutiche fulcro del nostro lavoro, il respiratorio, le malattie rare, lo special care”.

Chiesi, Società Benefit dal 2018 e azienda certificata B Corp dal 2019, continua a promuovere il benessere delle persone e delle comunità in cui e per cui opera. La parità di genere resta uno dei principali obiettivi del Gruppo: oggi il 53% dei dipendenti è composto, infatti, da donne, percentuale che aumenta anche in tutte le funzioni cosiddette di staff, dove rappresentano il 54% e nell’area Ricerca&Sviluppo, dove sono il 64%.

“Il 2020 è stato un anno complesso che ci ha posto di fronte a molte sfide, portando però anche dei traguardi importanti. Superare i 2 miliardi di euro di fatturato, grazie all’impegno costante di tutte le persone che compongono la grande famiglia Chiesi, è un obiettivo che ci eravamo prefissati e che abbiamo raggiunto con successo – ha commentato Ugo Di Francesco, CEO del Gruppo Chiesi -. Siamo, inoltre, orgogliosi di aver proseguito nel nostro percorso di crescita con la nascita delle Filiali Australia e Canada e della Business Unit Global Rare Diseases, oltre ad aver inaugurato il nuovo Headquarters del Gruppo a Parma, testimonianza dell’ambizione dell’azienda e del suo forte radicamento nel territorio”.

Share Button