Print Friendly, PDF & Email

L’ondata di attacchi informatici che ha funestato il 2020 non ha risparmiato ospedali e centri di ricerca. A farne le spese importanti istituzioni come l’Organizzazione Mondiale della Sanità, mentre in italia anche l’Ospedale Spallanzani di Roma ha dovuto fronteggiare gli hacker. La pirateria informatica può avere conseguenze drammatiche: a settembre una donna è morta a causa di un attacco informatico che ha bloccato la rete dell’ospedale di Duesseldorf, in Germania. Recentemente un attacco ransomware ha invece paralizzato una struttura di Oloron-Sainte-Marie, in Francia, criptando le cartelle dei pazienti e il sistema che gestisce le scorte dei medicinali.
Per fronteggiare questo genere di cyber attacchi, a Torino, i ricercatori Ermes hanno sviluppato uno speciale algoritmo di intelligenza artificiale. Un vero e proprio scudo informatico in grado di bloccare sul nascere quello che in gergo tecnico viene definito spear phishing: una pesca con la fiocina che segna l’evoluzione qualitativa dalle truffe di massa a quelle cucite sul profilo dei singoli utenti.
Attività sofisticate, che oltrepassano le barriere di antivirus e firewall e vanno a segno nel 40-50% dei casi, contro il 4% del phishing tradizionale.
Il sistema Ermes non solo analizza il traffico di ogni utente proteggendolo in tempo reale, ma sviluppa continuamente nuovi “anticorpi” per prevenire future aggressioni. Potenziando i filtri tradizionali della navigazione web. Non solo sul pc ma anche su smartphone e tablet, sempre più utilizzati per accedere alle reti aziendali.
Una volta individuato uno o più “portatori” adatti, tra manager e dipendenti di un’azienda sanitaria, infatti, gli hacker possono seguirli a lungo nella loro attività quotidiana su computer fisso o portatile, smartphone o tablet fino a indurli a effettuare un nuovo login, cedere informazioni o a scaricare un file.
L’Intelligent Anti Phishing Ermes si installa in pochi minuti, è completamente automatico e non richiede interventi di manutenzione. Inoltre le aziende possono facilmente personalizzare una dashboard con report e statistiche.

Negli ospedali tutela della #salute e #sicurezzainformatica sono sempre più connesse. Crescono i #cyberattacchi alle strutture sanitarie che mettono a rischio i dati ma anche la continuità dell’assistenza. A Torino i ricercatori #Ermes hanno trovato una soluzione che sfrutta l’intelligenza artificiale per bloccare lo #spearphishing.

Nessun articolo correlato
Share Button