Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Nasce dalla collaborazione tra EdraUniversità di Milano e Università di Padova con il supporto incondizionato di Bristol Myers Squibb e Pfizer, un progetto digitale che si propone di supportare concretamente il professionista nella sua consultazione quotidiana. Si chiama DOAC-INT e mette a disposizione: Informazioni sul farmaco, con schede e focus scientifici costantemente aggiornati, grazie al supporto delle Università di Milano e Padova; Confronto delle interazioni, per mezzo di un tool pratico per raffrontare velocemente gli anticoagulanti e gli effetti fra loro; Sostegno alla terapia, grazie a un tool guidato che aiuta nella scelta del miglior anticoagulante, sulla base dei farmaci assunti dal paziente.

Innanzitutto quello che rende DOAC-INT un hub di consultazione fidata è l’alto livello di scientificità, garantito nei contenuti dalle Università di Milano e di Padova.

“Sappiamo come i DOAC possano andare incontro a importanti interazioni farmacologiche – ha osservato Alberto Corsini, Professore Ordinario di Farmacologia all’Università di Milano -.La politerapia è associata a un amento del rischio di morbilità e complicazioni. Per questo è emersa chiaramente la necessità di contribuire nello sviluppo di uno strumento informatico fruibile da parte sia dei medici prescrittori dei DOA per poter definire con efficacia, ma soprattutto con sicurezza, la posologia e il farmaco più idoneo, sia dei farmacisti per la ricognizione terapeutica”.

Nicola Ferri, Professore Associato di Farmacologia dell’Università di Padova, ha aggiunto: “Tra gli obiettivi che ci poniamo per far sì che la piattaforma sia realmente di supporto, vi è senz’altro la volontà di riportare aggiornamenti e considerazioni su diverse tipologie di pazienti. Particolare attenzione sarà rivolta ai pazienti oncologici, in ambito geriatrico, cardiologico e neurologico e ai pazienti COVID positivi”.

Grazie a CODIFA, la piattaforma risponde in modo strutturato come un vero e proprio motore di ricerca. In un momento così particolare e delicato, risulta fondamentale prestare la massima attenzione durante le prescrizioni e garantire ai pazienti le cure più efficaci.

“Innovazione e semplificazione sono parole chiave nel mondo della salute, oggi più di ieri – commenta Ludovico Baldessin, Chief Business & Content Officer di Edra -. DOAC-INT offre un nuovo e più alto livello di servizio digitale a tutti gli operatori coinvolti nella prescrizione degli anticoagulanti, con un rigoroso apporto scientifico garantito dall’utilizzo di CODIFA, e una metodica di navigazione altamente innovativa, frutto di uno studio UX che ne ha reso l’utilizzo estremamente intuitivo e facile”.

Share Button