Print Friendly, PDF & Email

E’ possibile trovare il giusto equilibrio tra sessualità e malattia? Quali sono le ultime evidenze sul cibo? Quanto è importante un corretto stile di vita per mantenersi in salute più a lungo? Di questo e tanto altro si discuterà nell’ambito del convegno internazionale “Direzione Prevenzione”, che avrà luogo venerdì 12 e sabato 13 aprile a Modena, presso la Camera di Commercio in via Ganaceto 134. Organizzato dal professor Giovanni Tazzioli, responsabile della Chirurgia Oncologica Senologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, in collaborazione con Atlantic Santè – agenzia francese specializzata in nutrizione, salute, sicurezza alimentare e ambiente – e con il supporto della Segreteria Organizzativa e Provider New Service srl, l’appuntamento – a ingresso libero e gratuito – vedrà tra i suoi relatori esponenti illustri di varie discipline provenienti dall’Italia e dall’estero, Francia in particolare. Ad aprire i lavori, la mattina del 12, sarà una tavola rotonda a cura delle associazioni di volontariato che si occupano dei vari bisogni dei pazienti, mentre nel primo pomeriggio sarà il professore di oncologia David Khayat – presidente del convegno insieme al Professor Tazzioli e presidente onorario dell’Istituto Nazionale Francese di tumori, già direttore del dipartimento di Oncologia al gruppo ospedaliero La Pitié Salpètrière di Parigi, oltre che fondatore dell’Istituto Internazionale di Oncologia di Parigi – con una lettura magistrale dal titolo “Stress e cancro”. La prima sessione della due giorni sarà dedicata ad Alimentazione, ordine nel disordine: falsi miti e credenze errate, ultime indicazioni su cibi da preferire e microbioma saranno alcune delle tematiche affrontate. In particolare l’insieme dei microrganismi che popola il nostro intestino e i relativi aspetti di medicina personalizzata saranno protagonisti dell’intervento del professore ordinario di Oncologia presso l’Università La Sapienza di Roma Paolo Marchetti, mentre il dottor Maestri tratterà di Probiotici e l’epidemiologo dottor Giovanni Pappagallo affronterà le tematiche degli studi sull’alimentazione. Nel pomeriggio spazio al femminile con Benessere Donna, una sessione articolata sulla fertilità e la gravidanza, il benessere delle ossa e non solo, il giusto equilibrio tra sessualità e malattia, ma anche tra sessualità ed aging oggetto, queste ultime, della lettura magistrale della dottoressa Elena Lenzi. Sabato 13 invece, dopo la lettura magistrale “Genetica Oncologica” a cura della dottoressa Laura Cortesi – Responsabile del Centro Eredo Familiare Oncologia AOU di Modena, sarà grande protagonista l’uomo, con una sessione interamente dedicata a lui. Spesso infatti viene sottovalutata l’importanza di un percorso di prevenzione al maschile. Si parlerà quindi, insieme al professor Bernardo Rocco, di “Tumore della prostata: screening adeguati e nuove frontiere delle chirurgia”, oltre che di sessualità nel paziente con tumore prostatico e salute dell’osso. L’ultima sessione di “Direzione Prevenzione” 2019 sarà poi dedicata a Integrazione mente corpo: dalla mindfulnessallo yoga in oncologia, alla musica che cura, con un intervento del professor Carlo Ventura. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna, Ventura è specialista in cardiologia e dottore di ricerca in biochimica, e sta compiendo nuovi e avanguardistici studi sulla riprogrammazione delle cellule fino a indurle all’autoguarigione utilizzando il suono, le vibrazioni e i campi elettromagnetici. Infine, in “What’s new”, si discuterà di cosa è stato fatto dallo scorso anno ad oggi nell’ambito di progetti dedicati al sostegno delle pazienti operate di cancro alla mammella. Mentre a concludere i lavori sarà la lettura teatrale “Lezioni di sesso”, a cura dell’attrice Lucia Vasini che ha lavorato, tra gli altri, con Dario Fo e Franca Rame, Gabriele Salvatores, Paolo Rossi, Cesare Lievi e Enzo Iacchetti. La Vasini parlerà – in chiave comica e sdrammatizzante – di sessualità e alimentazione al femminile e commenta, a proposito della sua partecipazione: “Le persone possono cambiare la loro storia, trasformando sofferenza in gioia. Nel dare il mio breve contributo a questa esperienza di sostegno alle pazienti oncologiche sarò, in realtà, io a ricevere molto. Perché sono questi esempi di civiltà, cultura e bellezza a far cambiare il mondo”. Nel pomeriggio poi, presso gli spazi del polo culturale “San Paolo” di via Selmi, della palestra Aqua Equilibra di via Montale e di Modena con Gusto formazione di via Piave, saranno proposte una serie di attività “Fuori Congresso”: da corsi di cucinacon funzione preventiva, a cura del dottor Paolo Bellingeri, a sessioni gratuite di yoga e Biodanza, musicoterapia e arteterapia, fino a iniziative dedicate a sport e attività fisica a cura di Aqua Equilibra e tanto altro. “Il professor Khayat ed io, forti del seguito delle precedenti edizioni – spiega l’ideatore e co presidente del Convegno professor Giovanni Tazzioli – vogliamo proseguire questo percorso dedicato alla prevenzione ampliandolo anche alla sfera maschile, che spesso sottovaluta e minimizza l’importanza degli screening”. “Direzione Prevenzione” gode del Patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Modenae di Unimore-Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, ed è organizzato grazie al contributo incondizionato di BPER Banca e CBM Group.

Hatha Yoga yoga e Biodanza, pilates in acqua e percorsi benessere, oltre a corsi di cucina e alimentazione: questo e tanto altro è in programma sabato 13 aprile nell’ambito del “Fuori Congresso” a cura di “Direzione Prevenzione”. Per rendere il più concrete possibili, fin da subito, le linee guida che emergeranno in occasione del convegno internazionale presieduto dai prof. Giovanni Tazzioli e David Khayat. Appuntamento quindi, ad accesso libero e gratuito con prenotazione fortemente consigliata, a partire dalle ore 14.30 quando, presso diverse location modenesi, prenderanno il via una serie di dimostrazioni e brevi “assaggi” di corsi. 

Quali le prerogative dei vari cibi da spendere al meglio per nutrirsi imparando a cucinare in modo sano e veloce con una funzione anche di prevenzione oncologica? Il dottor Paolo Bellingeri, nutrizionista in ambitooncologico, presso lo spazio ISCOM – Modena con gusto alle ore 14.30 e alle 17.30 tiene dei “Cooking Show – In cucina col medico” a cura dell’associazione Sana Forchetta. Dopo aver definito quali sono le linee guida di una sana alimentazione alla luce dell’ultimo report del World Cancer Research Fund, Bellingeri guiderà i partecipanti nella preparazione di quattro diverse pietanze che verranno poi degustate.

Al Complesso Culturale San Paolo invece via libera al benessere in movimento con, alle ore 15.00 e 17.00, dimostrazioni di Biodanza a cura di Maria Cristina Ghidoni. Si tratta di una metodologia articolata sull’integrazione tra musica, movimento ed emozione che, per essere sperimentata, non ha bisogno di alcuna particolare abilità motoria. Si è dimostrata in grado di aumentare il benessere psicologico di chi la pratica, diminuendo stress e alessitimia, un disturbo che comporta la condizione di ridotta consapevolezza emotiva. Alle 15.00 e alle 16.30, sempre presso il Cortile del Leccio al San Paolo, avranno poi luogo due lezioni di Hatha Yoga tenute dai docenti Gaetano Zanni e Simona Giorgis, a cura di AnatomYoga®. La proposta è il punto di incontro tra studi osteopatici e discipline yogiche, che unisce la conoscenza anatomica e fisiologica all’esperienza millenaria della pratica yoga, aprendo un canale di collegamento e scambio fra corpo e mente e apportando una maggiore conoscenza e consapevolezza del “qui e ora”. Questo progetto ha portato alla collaborazione con l’Associazione Angela Serra per la Ricerca sul Cancro con cui è stato messo a punto un percorso di oncologia yogica. Alle 15.30 e alle 17.30 avranno invece luogo lezioni di “Educazione al contatto” a cura di Angela Di Bartolo. Un metodo che educa alla fondamentale conoscenza dei principi del Buon Contatto e al valore che ha durante tutta la nostra esistenza. I partecipanti saranno invitati a muovere il corpo per ricondizionarlo dalle tensioni muscolari e, una volta sensibilizzati, a fare alcuni esercizi sui tre tipi di tocco proposti.

Poi, ancora, verrà presentato il progetto “In the Pink”, che significa “in forma smagliante”: come esserlo dopo un tumore al seno? Può senz’altro aiutare il percorso sportivo riabilitativo modenese, unico in Emilia-Romagna, voluto dalla Società Sportiva Canottieri Mutina con il Patrocinio del Comune di Campogalliano e dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena con cui donne operate al seno si ritrovano letteralmente “nella stessa barca” attraverso l’attività del Dragon Boat ai Laghi Curiell Campogalliano. Per ritrovare un reale benessere psicofisico e “vincere il cancro a colpi di pagaia”.
Presso la Palestra Aquaequilibra poi verranno propostidiversi corsi di pilates: Aqua Pilates, Aqua Soft e Aqua Rieduca. Si tratta di percorsi Benessere, condotti e guidati da docenti dottori in Scienze Motorie e in collaborazione con la fisioterapista della struttura, presso cui è presente una piscina di acqua salata riscaldata a 30°. Tutti gli incontri dureranno 30 minuti. E poi corsi Pilates Studio e Gyrotonic per cervicale e per lombalgia e benessere in generale. Nello Studio Pilates di Aquaequilibra si programmeranno incontri della durata di 30 minuti ciascuno, condotti da dottori in Scienze Motorie, con un numero massimo di 6 presenze. Sarà possibile iscriversi a più di un corso.

Share Button