Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Le ricerche nel settore healthcare dimostrano che l’impatto di un numero eccessivo di allarmi crea un affaticamento degli operatori sanitari con conseguenze negative sulla sicurezza dei pazienti. L’esposizione a un sovraccarico di allarmi, soprattutto a quelli meno significativi, potrebbe creare una desensibilizzazione dei professionisti con il rischio di tralasciare allarmi importanti. Per migliorare la gestione degli allarmi è opportuno fare affidamento a soluzioni tecnologiche digitalizzate avanzate che assicurino sia l’ottimizzazione dei flussi di lavoro sia dei percorsi di cura efficaci. Soluzioni capaci di salvaguardare la sicurezza dei pazienti e quella degli operatori sanitari.

La soluzione Digistat Smart Central, un sistema avanzato di allarme sviluppato da Ascom, consente alle strutture ospedaliere di rispondere in maniera coordinata a tutti i tipi di allarmi. Gi allarmi emessi dai dispositivi medicali quali i sistemi di monitoraggio del paziente, i ventilatori polmonari, le pompe infusionali vengono trasmessi a una postazione centrale, un grande schermo, che funge da ‘centrale di allarmi’ in grado di raccogliere tutte le informazioni cliniche. In questo modo, gli operatori sanitari hanno un dettagliato quadro generale per seguire l’andamento dello stato di salute di numerosi pazienti. Inoltre, il sistema è in grado di analizzare e filtrare gli allarmi, assegnando loro un codice colore in base alla gravità dell’allarme stesso.

Digistat® Smart Central di Ascom è compatibile con un’ampia gamma di dispositivi medicali sul mercato. L’interfacciamento con i dispositivi di posto letto consente alla soluzione Digistat Smart Central di poter ricevere sia i dati sui parametri vitali del paziente, sia gli allarmi, clinici o tecnici, che lo stesso dispositivo invia.

In questo modo, offre ai professionisti sanitari la possibilità di monitorare i pazienti di un blocco di letti di degenza da remoto, diminuendo la necessità di recarsi all’interno delle camere isolate o al letto del paziente. La centrale infatti funge da replica in remoto degli allarmi e dei parametri prodotti dai dispositivi medici collegati al paziente. Tali informazioni possono anche essere inviate in mobilità su dispositivi mobili quali smartphone o tablet, per un controllo continuo. Digistat Smart Central può inoltre collegare eventuali telecamere di monitoraggio del paziente, in modo che gli operatori sanitari possano ricevere da remoto non solo gli allarmi e i parametri vitali ma anche le immagini, per una maggiore attenzione allo stato di salute del paziente.

“A seconda della struttura dei blocchi delle aree intensive è possibile prevedere un certo numero di centrali Digistat Smart Central che siano strategicamente utili a monitorare una definita quantità di posti letto. Nell’attuale emergenza sanitaria legata al Covid-19, la soluzione consentirebbe a ogni team di operatori sanitari di continuare a fornire la dovuta assistenza, limitando al contempo i contatti con i pazienti infetti grazie ad un monitoraggio remoto affidabile.” Afferma l’Ing Francesco Deventi, Italy Sales Director di Ascom Italia.

Infine, con le soluzioni di monitoraggio Digistat® Wearables di Ascom, è possibile monitorare i parametri vitali dei pazienti con sintomi più lievi o in via di guarigione. Tali pazienti possono autonomanente (anche da casa) misurare i dati clinici con l’ausilio dei dispositivi medicali indossabili mentre il sistema invia le informazioni raccolte direttamente agli operatori sanitari. Questo procedimento consente agli operatori sanitari di controllare, da remoto e in tempo quasi reale, lo stato di salute dei pazienti, riducendo al contempo il loro carico lavorativo ma anche limitando le situazioni di contatto con i pazienti infetti.

Share Button