Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

da_Vinci_S_HD_SystemUn programma congiunto italo-americano per lo sviluppo della ricerca e delle applicazioni nel campo della chirurgia robotica. È l’obiettivo di un progetto di cooperazione internazionale che coinvolge la Asl 9 di Grosseto e l’Università dell’Illinois, negli Stati Uniti, che prevede anche la collaborazione per i corsi della Scuola internazionale di Chirurgia robotica, con sede al Misericordia Grosseto.
Il trait d’union è il professor Pier Cristoforo Giulianotti, chirurgo di fama internazionale tra i migliori al mondo nella chirurgia robotica, attualmente direttore della Divisione di Chirurgia robotica all’University of Illinois Medical Center di Chicago, dove lavora dal 2007.

Giulianotti, dal 1998, ha prestato servizio al Misericordia di Grosseto, dove nel 2000 ha avviato la prima esperienza in Italia di robotica applicata alla chirurgia generale, seguita nel 2003 dall’apertura della prima Scuola internazionale di chirurgia robotica, che attualmente presiede e continua a seguire da Chicago.

La sinergia tra Grosseto e l’University of Illinois Medical Center – una delle più prestigiose università americane nel campo degli studi medici e per lo sviluppo della ricerca, in particolare nella chirurgia robotica e mini-invasiva (http://uillinoismedcenter.org) – prevede che Giulianotti continui a seguire sia gli sviluppi della chirurgia robotica, per la quale Grosseto rappresenta un centro di eccellenza in Italia, sia il programma della Scuola.
L’accordo, infatti, ha come obiettivo anche quello di continuare ad organizzare due corsi all’anno di Chirurgia robotica, con la partecipazione di allievi di provenienza internazionale, che porti in prospettiva a scambi con professionisti americani, all’organizzazione di stage formativi, nell’ottica di una sempre maggiore internazionalizzazione della Scuola stessa.

L’obiettivo è quello ancora più importante di creare, in futuro, un network di centri internazionali leader nel campo della robotica e, soprattutto, sviluppare le possibilità applicative della telemedicina e della telechirurgia.

La chirurgia robotica e la Scuola internazionale
La Chirurgia robotica consente di eseguire interventi chirurgici manovrando un robot a distanza. Entrata in uso negli ultimi dieci anni, è ad oggi una tecnica ormai consolidata e diffusa.
All’ospedale Misericordia di Grosseto è stata introdotta alla fine del 2000 da Pier Cristoforo Giulianotti, il primo in Italia a sperimentare l’uso del robot negli interventi di chirurgia generale. In precedenza questa tecnica era già in uso, pur con esperienze limitate, solo nella cardiochirurgia.
Da allora il Misericordia di Grosseto, il primo ospedale in Italia ad effettuare questo tipo di interventi, è diventato un centro di eccellenza nazionale per la chirurgia robotica e, dal 2003, anche un polo di formazione internazionale grazie alla scuola fondata dallo stesso Giulianotti.
Per quanto riguarda le attività, dalla fine del 2000 ad oggi, al Misericordia sono stati effettuati circa 1000 interventi di chirurgia robotica, con una media che negli ultimi anni è salita a circa 150 interventi all’anno.
Dall’inizio delle attività della chirurgia robotica, Giulianotti e il proprio staff hanno messo a punto la tecnica operatoria per interventi maggiori effettuati con un sistema mini-invasivo. Ad esempio interventi su pancreas, fegato, stomaco, colon-retto, polmone.
Dal 2008, inoltre, la robotica viene utilizzata a Grosseto anche in campo urologico.

La Scuola internazionale di Chirurgia robotica, realizzata al Misericordia grazie al contributo della Regione Toscana e con un finanziamento della Fondazione del Monte dei Paschi di Siena, ha iniziato la propria attività in sala operatoria nel 2003. Dal 2004, inoltre, è stato installato un robot interamente dedicato alla didattica, utilizzato per simulare gli interventi.
Si tratta del primo centro didattico in Italia e uno dei più importanti a livello internazionale, sede della Scuola speciale di robotica dell’Associazione chirurghi ospedalieri italiani (ACOI), che qui a Grosseto organizza i propri corsi.
Da quando è stata istituita al 2008, ha formato e specializzato oltre 400 chirurghi provenienti da tutta Italia.
Attualmente la Scuola è coordinata da Andrea Coratti, da novembre 2007 responsabile della Chirurgia generale del Misericordia, e presieduta da Giulianotti, nell’ambito della collaborazione tra la Asl 9 e l’Università dell’Illinois.

Share Button