Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Bosch ha sviluppato una soluzione portatile per il monitoraggio dell’emoglobina Bosch Hemoglobin Monitor soprattutto per le regioni in cui l’accesso alle cure mediche tende ad essere difficile. Bosch Hemoglobin Monitor consente a un gran numero di persone di essere sottoposte a screening per l’anemia in modo rapido, sicuro, utilizzando un approccio non invasivo. La soluzione è stata insignita del CES Innovation Award Honoree nella categoria “Salute e benessere”. “Bosch ha sviluppato questo metodo non invasivo dell’emoglobina come soluzione innovativa e alternativa ai metodi tradizionali per la diagnosi precoce dell’anemia. Ciò dovrebbe offrire alle persone migliori opzioni di diagnosi anche in condizioni di risorse limitate. L’uso dell’intelligenza artificiale sta rivoluzionando la gestione dell’anemia, in particolare, nelle strutture di prossimità e più vicine al paziente”, ha dichiarato Dattatri Salagame, presidente e Managing Director di Robert Bosch Engineering e Business Solutions Private Limited.

“ Bosch ha sviluppato questo metodo non invasivo dell’emoglobina come soluzione innovativa e alternativa ai metodi tradizionali per la diagnosi precoce dell’anemia. Ciò dovrebbe offrire alle persone migliori opzioni di diagnosi anche in condizioni di risorse limitate. L’uso dell’intelligenza artificiale sta rivoluzionando la gestione dell’anemia, in particolare, nelle strutture di prossimità e più vicine al paziente” ha dichiarato Dattatri Salagame, presidente e Managing Director di Robert Bosch Engineering e Business Solutions Private Limited.

L’emoglobina è una proteina presente nei globuli rossi ed è responsabile del trasporto di ossigeno e anidride carbonica in tutto il corpo. Le persone con un basso numero di emoglobina possono manifestare sintomi come stanchezza generale, debolezza, pelle pallida e persino malattie gravi. L’anemia colpisce soprattutto le donne, spesso in gravidanza e anche le persone che soffrono di malnutrizione. Nei pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia o in cure palliative, i livelli di emoglobina devono essere controllati regolarmente.

La soluzione intelligente di Bosch è progettata per essere utilizzata direttamente presso il punto di cura ed è completamente indolore senza necessità di un esame del sangue, poiché il valore è determinato da un lettore d’impronte utilizzando la spettrofotometria a più lunghezze d’onda sulla superficie della pelle. Il sistema utilizza un sensore ottico per misurare in modo preciso e affidabile i segnali del fotopletismogramma. La fotopletismografia, o PPG, è una tecnica ottica utilizzata per rilevare i cambiamenti volumetrici nel sangue nella circolazione periferica. Il dispositivo fornisce un risultato affidabile entro 30 secondi anche per basse concentrazioni di emoglobina. È qui che entra in gioco l’apprendimento automatico (Machine learning): l’algoritmo del dispositivo monitora la lunghezza d’onda della luce e utilizza 27 diverse caratteristiche per determinare e classificare il valore dell’emoglobina. L’algoritmo è stato realizzato con più di 10.000 punti dati sull’anemia. Questi dati raccolti clinicamente, insieme ai corrispondenti dati disponibili, sono la base per l’algoritmo di apprendimento automatico. Più dati convalidati verranno inseriti nell’algoritmo di apprendimento continuo, più precisi saranno i risultati.

Non è necessaria un’analisi di laboratorio e non vi è alcun rischio di infezione da aghi contaminati. Le persone ricevono rapidamente i risultati del test al punto di cura. Il dispositivo funziona a batteria, non necessita di successiva calibrazione ed è estremamente facile da usare. È destinato all’uso nelle regioni periferiche e remote da parte dei sanitari. Il reporting basato sulla posizione garantisce una facile tracciabilità clinica. Le organizzazioni che utilizzano più dispositivi possono visualizzare mappe termiche su regioni specifiche. I dati del paziente rimangono anonimi. Il rilascio sul mercato in India è previsto entro la metà del 2021.

Share Button