Print Friendly, PDF & Email

Bormioli Pharma continua a sostenere progetti di ricerca e formazione in diversi ambiti tecnologici.

“Con queste iniziative, incoraggiamo la costruzione di un ecosistema di eccellenza per lo sviluppo di materiali e tecnologie innovative e sostenibili” ha commentato Andrea Lodetti, Amministratore Delegato di Bormioli Pharma “La ricerca scientifica è un motore di progresso per Aziende e Comunità, perché consente al Sistema Paese di evolversi rapidamente in uno scenario globale sempre più dinamico e complesso.”

In questo contesto Bormioli Pharma è entrata a far parte del consorzio europeo VIT – coordinato dall’Università di Parma in collaborazione con atenei internazionali come l’Università di Vienna e il Massachusetts Institute of Technology di Boston – per lo sviluppo di polimeri riciclabili di ultima generazione con potenziali applicazioni nell’ambito del packaging farmaceutico.

Inoltre, in collaborazione con Imem-CNR, Bormioli Pharma finanzierà una borsa di dottorato per lo sviluppo di una nuova generazione di flaconi in vetro. La borsa di dottorato, che sarà attiva da ottobre e avrà validità triennale, si inserisce in una più ampia collaborazione tra l’azienda e l’istituto che ha già portato all’apertura di un nuovo centro di ricerca congiunto.

Bormioli Pharma ha infine supportato l’Ateneo di Parma nella definizione dei contenuti didattici del nuovo Corso di laurea Triennale in Scienze dei Materiali – offrendo la propria disponibilità ad accogliere studenti per periodi di tirocinio formativo – e nell’istituzione del Master Universitario di I livello in “Sport e Inclusione – Gestione e innovazione nella disabilità”, che si pone l’obiettivo di formare figure professionali e una cultura diffusa dell’inclusività.

Share Button