Print Friendly, PDF & Email

Ha preso servizio il nuovo direttore della Società della salute Alta Valdelsa Biancamaria Rossi, che ricoprirà anche l’incarico di direttore di zona dell’Asl Toscana sud est, dopo la nomina del presidente della Regione Eugenio Giani. Dal 2006 al 2021 è stata direttore dell’Azienda pubblica di servizi alla persona Città di Siena, in precedenza è stata direttore generale dell’Ipab Casa di riposo Campansi. Prende il posto di Luca Vigni, che ha lasciato l’incarico avendo raggiunto l’età del pensionamento.

“La Società della salute Alta Valdelsa acquisisce una grande professionalità – spiega David Bussagli, sindaco di Poggibonsi e presidente della Sds –, siamo convinti che la nuova direttrice saprà calarsi con attenzione e capacità in questo ruolo per lei inedito ma per il quale potrà fare leva su competenze e capacità relazionali che tutti le riconoscono. In questa occasione tutta la Società della salute Alva Valdelsa rivolge un caloroso saluto e un grazie sentito al dottor Luca Vigni, che in questi anni si è profuso senza risparmio di energie in questo ruolo”.

Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana sud est, afferma: “La nomina di Biancamaria Rossi come nuovo direttore della Società della salute e quindi della zona distretto dell’Alta Valdelsa rappresenta il riconoscimento di un’importante professionalità che da oggi arricchisce la nostra azienda. Nel ringraziare il dottor Vigni per l’impegno umano e professionale profuso in questi anni, rivolgo gli auguri di un proficuo lavoro al nuovo direttore, nella convinzione che saprà affrontare al meglio gli impegni che la attendono”.

“Ringrazio i sindaci dei comuni dell’Alta Valdelsa e il direttore generale dell’Asl Toscana sud est Antonio D’Urso – osserva il nuovo direttore Biancamaria Rossi – per la fiducia che mi hanno accordato nell’affidarmi questo incarico. Questo è un territorio in cui la cura e l’attenzione ai servizi sociali, sociosanitari e sanitari territoriali è molto alta, circostanza che rende ancora più impegnativa la sfida che mi trovo ad affrontare. Le istituzioni, l’azienda, chi mi ha preceduto insieme a tutte le donne e gli uomini che lavorano in questa zona hanno contribuito a rendere i servizi efficienti e di qualità. Conto di instaurare un rapporto leale e di piena collaborazione con tutti e mi adopererò con impegno per raggiungere i traguardi che ci aspettano”.

Share Button