Print Friendly, PDF & Email

AstraZeneca ha registrato una robusta crescita dei ricavi del 15% nel trimestre a 7.320 milioni di dollari; escludendo il contributo del vaccino pandemico COVID-19, la crescita dei ricavi è aumentata dell’11% a 7.045 milioni di dollari. I risultati complessivi del trimestre hanno ulteriormente aumentato la redditività e la generazione di cassa della Società, mentre il paese ha dimostrato di incoraggiare il progresso; La Società ribadisce la guida per l’intero anno 2020. Pascal Soriot, Amministratore delegato, ha commentato: “Abbiamo compiuto solidi progressi nel primo trimestre del 2021 e abbiamo continuato a far progredire il nostro portafoglio di farmaci che cambiano la vita. L’ncologia è cresciuta del 16% e il nuovo CVRM è cresciuto del 15%. Nuovi farmaci ha contribuito per oltre la metà del reddito e tutte le regioni hanno prodotto una crescita incoraggiante. Questa performance ha assicurato un altro trimestre di forte crescita dei ricavi e degli utili, continua redditività e generazione di flussi di cassa, nonostante il continuo impatto negativo della pandemia sulla diagnosi e il trattamento di molte condizioni. Dati i risultati nel primo trimestre, in linea con le nostre aspettative, ribadiamo la nostra guida per l’intero anno. Ci aspettiamo che l’impatto di COVID riduca e anticipi un’accelerazione delle prestazioni nella seconda metà del 2021. Ulteriori significativi progressi nella pipeline sono stati raggiunti mentre continuavamo a investire per una crescita sostenibile a lungo termine, incluso lo studio OlympiA di Fase III che dimostra Il beneficio di Lynparza per certe forme di inizio tumore al seno. Il costante progresso della pipeline e l’accelerazione delle prestazioni aziendali sottolineano il nostro impegno nei confronti dei pazienti e offrono il nostro potenziale di crescita, che sarà ulteriormente integrato dalla proposta di acquisizione di Alexion”.

I punti salienti dei ricavi totali nel trimestre includono: Un aumento delle vendite di prodotti del 15% a 7.257 milioni di dollari. I ricavi totali sono migliorati del 30% nel trimestre a 3.891 milioni di dollari, inclusa la crescita nei Paesi emergenti. A livello globale, i nuovi medicinali hanno rappresentato il 53% dei ricavi totali. Il primo trimestre del 2020 ha beneficiato di un aumento percentuale medio-basso delle vendite a una cifra a seguito di aumenti delle scorte a breve termine nel canale di distribuzione, un effetto indiretto della crescita dell’oncologia pandemica COVID-19 del 20% a 3.024 milioni di dollari, un aumento del Nuovo CVRM8 del 19% a 1.306 milioni di dollari. Respiratory & Immunology, tuttavia, è diminuito dell’1% a 1.546 milioni di dollari, riflettendo prevalentemente l’impatto dello stoccaggio di una versione generica autorizzata di Symbicort nel Gli Stati Uniti durante il primo trimestre del 2020 e la fase di COVID-19 influiscono su un aumento dei mercati emergenti del 14% a 2.592 milioni i dollari, con una crescita della Cina del 19% a 1.679 milioni di dollari. Negli Stati Uniti, i ricavi totali sono aumentati del 10% a 2.310 milioni di dollari e in Europa del 28% a 1.546 milioni di dollari.

I ricavi totali, che comprendono le vendite di prodotti e i ricavi di collaborazione, sono aumentati del 15% nel trimestre a 7.320 milioni di dollari. Le vendite dei prodotti sono cresciute del 15% a 7.257 milioni di dollari, guidate principalmente dalle prestazioni dei nuovi farmaci in ambito oncologico e biofarmaceutico, tra cui Tagrisso e Farxiga. I ricavi totali includevano 275 milioni di dollari di vendite di vaccini contro la pandemia COVID-19: il margine di profitto lordo riportato è diminuito di tre punti percentuali al 74,3% e il margine di profitto lordo di base è diminuito di tre punti percentuali nel trimestre al 74,6%. il vaccino pandemico COVID-19, insieme a un contributo crescente da accordi di partecipazione agli utili, principalmente Lynparza, e l’impatto della Chinese National Reimbursement Drug List e dei programmi di accesso ai pazienti per l’approvvigionamento basato sul volume. Una percentuale più elevata delle vendite di oncologia e l’aumento dell’accesso dei pazienti in Cina hanno parzialmente compensato questi impatti. Ci si può aspettare che queste variazioni nella performance del margine lordo tra i trimestri continuino ad aumentare del 13% nel trimestre a 4.741 milioni di dollari e hanno rappresentato il 65% dei ricavi totali. Le spese operative totali core sono aumentate del 15% a 4.136 milioni di dollari e comprendono il 57% dei ricavi totali. Le spese di ricerca e sviluppo principali riportate sono aumentate del 24% nel trimestre fino a 1.713 milioni xi dollari e del 23% a 1.638 milioni di dollari, rispettivamente. Gli aumenti riflettono principalmente l’investimento nella Fase III e l’avanzamento alla Fase II di diversi programmi di sviluppo clinico, in particolare nei prodotti biofarmaceutici. La Società ha continuato a investire nel suo vaccino COVID-19 e in potenziali medicinali per prevenire e trattare COVID-19.

Share Button