Print Friendly, PDF & Email

Il Direttore Generale, accogliendo quanto stabilito dalla commissione esaminatrice, ha nominato Direttore dell’Unità Operativa di Medicina Nucleare dell’ASST Bergamo Ovest la dottoressa Silvia Seghezzi, dirigente medico subentrata al dott. Edoardo Facchi, in pensione.

La dottoressa Seghezzi, 40enne, si è laureata in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi di Milano nel 2007 con il punteggio di 110 e lode e si è specializzata in Medicina Nucleare, nella stessa facoltà, nel 2012, sempre col massimo dei voti e la lode.

Dopo una brevissima esperienza all’ASST Santi Paolo e Carlo, nell’aprile 2013 vince un avviso a tempo determinato nella nostra Medicina Nucleare, dove si forma e cresce professionalmente, vincendo il concorso di ruolo ed ora quello per la Direzione dell’UO stessa. Negli ultimi dieci anni ha erogato personalmente oltre 14.000 prestazioni di Medicina Nucleare.

A Treviglio è referente qualità del reparto, membro della Breast unit aziendale, del Gruppo multidisciplinare Oncologico ed è Dirigente medico con un incarico di Alta Specializzazione per la diagnostica neurologica molecolare nella quale vanta una collaborazione con l’IRCCS Centro San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli di Brescia.

Nel suo servizio, oltre ad occuparsi della diagnostica scintigrafica generale e cardiologica, della MOC-Dexa, della PET/CT anche con fluorocolina per la patologia prostatica e dell’ambulatorio della terapia degli ipertiroidismi, segue personalmente tutta la diagnostica neurologica integrata per lo studio delle malattie neurodegenerative.

“Sono molto onorata di essere stata individuata a ricoprire questo incarico nell’azienda che mi ha visto nascere e nel territorio che ho nel cuore – afferma la dottoressa Silvia Seghezzi, neo direttore della Medicina Nucleare – Ho 40 anni, vivo a Romano di Lombardia e ho due figli; mi sono laureata con lode all’Università degli studi di Milano, con una tesi sperimentale sul trapianto di midollo osseo da donatore, mi sono specializzata del Novembre 2012 presso la stessa Università nella disciplina di Medicina Nucleare e nell’Aprile del 2013 sono stata assunta da questa Azienda. Andrò a ricoprire questo ruolo nel solco dei miei predecessori, dai quali ho imparato soprattutto l’etica del lavoro al servizio della comunità”.

“Nel caso della Medicina Nucleare avremo quindi un Direttore – queste le parole del Direttore Generale dell’ASST, Peter Assembergs – giovane e cresciuto nella nostra Azienda”.

Share Button