Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Si arricchisce di una nuova apparecchiatura all’avanguardia la dotazione del reparto di Ostetricia-Ginecologia dell’ospedale di Arzignano, grazie ad una donazione della Fondazione San Bortolo del valore di circa 90mila euro. Si tratta di un ecografo di ultima generazione, che consente di visualizzare le immagini in alta definizione ed è dotato di un programma avanzato per la diagnostica ostetrica, incluso un sistema di ecocardio 3D per valutare nel modo più completo le funzionalità dell’apparato cardiaco nel feto.

«Questa apparecchiatura – sottolinea il dott. Paolo Lucio Tumaini, direttore dell’U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia – ci sarà di grande utilità in particolare per la gestione delle gravidanze a rischio, consentendoci una diagnostica ancora più efficace per quanto riguarda le eventuali patologie o malformazioni del feto. Un aspetto questo tutt’altro che secondario, considerando che ogni anno nel nostro ospedale sono circa 150-180 le gravidanze a rischio».

Numeri che rendono ancora più significativa la donazione della Fondazione S. Bortolo, come sottolinea il suo presidente Franco Scanagatta: «La scelta dell’apparecchiatura è avvenuta in stretta collaborazione con il dott. Tumaini e siamo dunque orgogliosi di sapere di avere messo a disposizione del reparto un’apparecchiatura davvero all’avanguardia. In ogni caso questa iniziativa non sarà un caso isolato, in quanto come Fondazione abbiamo in programma anche altri importanti interventi a sostegno dell’ospedale Cazzavillan».

Share Button