Print Friendly, PDF & Email

Abbott ha annunciato il lancio negli Stati Uniti di Jot Dx, l’ultimo monitor cardiaco inseribile dell’azienda. Jot Dx ICM offre a medici e ospedali il controllo su come gestiscono il flusso di informazioni attraverso una funzione unica per visualizzare tutti i dati del ritmo cardiaco anormale o per semplificare quali ritmi cardiaci irregolari vengono registrati con un’opzione “episodi chiave”. Questa tecnologia consente il rilevamento remoto e una migliore accuratezza della diagnosi dell’aritmia cardiaca nei pazienti. Jot Dx ICM è supportato da SyncUP, un servizio personalizzato che offre formazione e istruzione individuali per aiutare i pazienti a connettersi e rimanere in contatto con il proprio ICM. Un’aritmia è un ritmo cardiaco anomalo che si sviluppa quando una malattia o una lesione interrompe i segnali elettrici del cuore, causando un battito cardiaco irregolare. Di conseguenza, le aritmie possono portare a sintomi come palpitazioni, vertigini, mancanza di respiro o svenimento. L’aritmia più comune è la fibrillazione atriale, o AFib, che si prevede colpirà più della metà della popolazione mondiale entro il 2050, “Nell’ultimo anno, c’è stata una maggiore attenzione alla telemedicina e alla tecnologia di assistenza connessa. Ciò ha fornito l’accesso a più dati, aggiungendo il tempo necessario per valutare accuratamente i pazienti”, ha affermato John Costello, Electrophysiology presso The Heart House, Marlton, New Jersey. “Con l’opzione degli episodi chiave di Jot Dx, la capacità di distillare le informazioni è un miglioramento distinto e rapido che aiuta i team di assistenza a prendere decisioni cliniche importanti e salvavita più velocemente”. Sfruttare il potenziale di Connected Care Per aiutare meglio i medici a diagnosticare i ritmi cardiaci anormali dei loro pazienti, Jot Dx ICM monitora continuamente i ritmi cardiaci dei pazienti 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e si connette direttamente a myMerlin, un’app mobile scaricabile che trasmette i dati in tempo reale a entrambi il clinico e il paziente. Per la prima volta in un ICM, Jot offre ai medici un maggiore controllo sul monitoraggio del paziente, con un’opzione per alternare tra la visualizzazione di soli tre episodi chiave o tutti gli episodi a seconda delle esigenze del singolo paziente per effettuare una diagnosi accurata. Questa funzionalità riduce il carico di dati complessivo. Ad esempio, per ogni 100 pazienti, può far risparmiare al personale della clinica fino a 120 ore al mese nella revisione delle trasmissioni dell’elettromiogramma, fornendo anche la flessibilità necessaria per trovare aritmie difficili da rilevare. Oltre a migliorare il flusso di lavoro per medici, cliniche e sistemi sanitari che monitorano i pazienti con potenziali ritmi cardiaci anormali, Abbott sta anche migliorando il modo in cui i pazienti interagiscono con il loro dispositivo. Un elemento chiave nella configurazione di Jot Dx ICM e dell’app mobile myMerlin è il nuovo servizio di supporto SyncUP, che Abbott offre su prodotti selezionati come parte del suo portafoglio di assistenza connessa. Con SyncUP, un esperto dell’assistenza Abbott iscriverà un paziente con un dispositivo appena impiantato nel sistema, lo orienterà nella conoscenza del nuovo dispositivo di monitoraggio cardiaco e confermerà la connessione all’app myMerlin. SyncUP è progettato per educare le persone sulla tecnologia comodamente da casa, che ha dimostrato di aumentare la conservazione delle informazioni e incoraggiare la compliance4 e aiuta a ridurre il carico in clinica. Attualmente, il processo per garantire la connessione di un paziente viene condotto nella struttura sanitaria direttamente dopo l’impianto del dispositivo, il che prolunga la permanenza del paziente. SyncUP supporta anche i pazienti con il defibrillatore impiantabile di Abbott, Gallant ICD. Una volta connessi, i medici possono monitorare i pazienti da remoto, consentendo l’identificazione di episodi asintomatici e trasmissioni innescate dal paziente, che possono portare a un intervento precoce. Il monitoraggio remoto può ridurre il tempo necessario ai medici per la diagnosi e prendere una decisione sulla cura, se necessario. “La tecnologia può intimidire, in particolare quando il tuo cuore fa affidamento su di essa”, ha affermato Heidi Hinrichs, vicepresidente della divisione clinica e normativa globale per l’attività di gestione del ritmo cardiaco di Abbott. “Con Jot Dx ICM, myMerlin, SyncUP e le altre nostre tecnologie, vogliamo che le persone si sentano supportate, informate e sicure quando le usano e, in definitiva, abbiano il controllo delle loro cure. Comprendiamo che l’assistenza sanitaria non è a misura d’uomo -tutti e abbiamo imparato dalle persone che utilizzano i nostri prodotti che un approccio incentrato sul paziente può portare a un’esperienza di salute del cuore più gestibile”. Tutte le comunicazioni wireless dall’app myMerlin™ sono crittografate utilizzando i più alti standard di sicurezza mobile.

Share Button