Print Friendly, PDF & Email

Un potente robot per la disinfezione degli ambienti è stato donato dalla Comunità Europea a Casa Sollievo della Sofferenza: una donazione che rientra nel programma di sostegno di emergenza per aiutare gli Stati membri dell’Unione Europea ad affrontare la diffusione del Covid-19.

L’UVD Robots Model C è un robot di terza generazione in grado di eseguire una sanificazione ambientale mediante l’impiego di lampade a raggi ultravioletti di tipo C, efficaci contro i microorganismi.

Le infezioni ospedaliere rappresentano un problema rilevante: ogni anno, infatti, sono milioni i pazienti che contraggono infezioni durante la permanenza nelle strutture ospedaliere. La presenza di un focolaio infettivo all’interno di un ospedale può causare inoltre un aumento di assenze dei dipendenti pesando significativamente sulla qualità dell’assistenza.

«In Casa Sollievo della Sofferenza – spiega il fisico Alberto Maiorana, responsabile dell’Unità di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro nell’Opera di Padre Pio – è già in funzione l’UVD Robot che viene utilizzato per la sanificazione giornaliera delle sale operatorie di neurochirurgia e chirurgia maxillofacciale. Attivato a sale vuote prima di iniziare le sedute operatorie, richiede pochi minuti per eseguire una disinfezione completa, rapida e senza la necessità di interazione umana e l’utilizzo di agenti chimici».

Il robot, dotato di telecamere e sensori di prossimità, è in grado di evitare gli ostacoli, bloccandosi in presenza di persone, e si muove autonomamente seguendo la mappa degli ambienti precedentemente memorizzata su un tablet, con cui è collegato in rete WiFi.

«La radiazione ultravioletta – continua Maiorana – è un efficace agente disinfettante per l’aria, l’acqua e per le superfici contaminate da microrganismi contagiosi, come ad esempio il coronavirus». La sua azione induce modificazioni nelle basi azotate del materiale genetico di patogeni come virus, batteri spore e funghi, inattivandone la capacità di replicazione. «Essendo quindi progettato per ridurre la diffusione di malattie infettive riconducibili ad agenti patogeni presenti nell’ambiente – conclude il fisico – la disinfezione con UVC contribuisce a creare un ambiente sicuro e salutare».

L’UVD Robot Model C è prodotto dall’azienda danese UVD Robots, specializzata nella produzione di robot di terza generazione in grado di garantire in modo rapido e autonomo elevati standard di disinfezione senza l’impiego di agenti chimici e senza necessità di interazione umana.
Le radiazioni ultraviolette utilizzate come disinfettante, sono quelle con lunghezza d’onda compresa nella banda germicida di tipo C differente da quella che viene utilizzata per i lettini abbronzanti di tipo A o quella della luce solare caratterizzata da ultravioletti di tipo B.
Il suo utilizzo all’interno degli ambienti ospedalieri non sostituisce le necessarie, consuete e scrupolose operazioni di lavaggio e sanificazione effettuate con metodi convenzionali.

Nessun articolo correlato
Share Button