Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Xerox Holdings Corporation e Vortran Medical Technology stanno collaborando per accelerare e ridimensionare la produzione del ventilatore GO2Vent di Vortran e del relativo monitor della pressione delle vie aeree per gli ospedali e le unità di risposta alle emergenze che combattono la battaglia contro COVID-19.

Le due società prevedono di lavorare insieme per rispondere rapidamente alla carenza di apparecchiature di ventilazione essenziali necessarie per supportare la respirazione dei pazienti. Supponendo una fornitura stabile di parti essenziali, le aziende aumenteranno rapidamente la produzione da circa 40.000 ventilatori in aprile a tra 150.000 e 200.000 ventilatori al mese entro giugno. Insieme, Xerox e Vortran potrebbero produrre fino a 1 milione di ventilatori nei prossimi mesi.

Mentre GO2Vent non sostituisce i ventilatori presenti nelle unità di terapia intensiva, è ampiamente utilizzato in situazioni di emergenza, trasporto interospedaliero e risonanza magnetica. Data la carenza di ventilatori di grado ICU, i professionisti medici utilizzano strumenti come questo e altre tecnologie per supportare i pazienti che non hanno ancora o non necessitano più di un dispositivo di respirazione a livello di terapia intensiva, che può essere liberato per un altro paziente.

“Le nostre menti più intelligenti si sono incontrate con le menti più intelligenti di Vortran e hanno capito come produrre in serie questa tecnologia critica”, ha dichiarato John Visentin, vicepresidente e amministratore delegato di Xerox. “Vogliamo aiutare a garantire a medici, infermieri e paramedici in prima linea le risorse di cui hanno bisogno per aiutare il numero crescente di pazienti con COVID-19”.

Xerox prevede di produrre questi ventilatori approvati dalla FDA e i dispositivi APM-Plus presso la sua struttura al di fuori di Rochester, New York, dove la società è stata fondata e mantiene una grande presenza. Vortran continuerà a produrre ventilatori nella sua attuale struttura a Sacramento, in California.

“La partnership con Xerox ha un obiettivo chiaro: aiutare a salvare quante più vite possibile. Con la comprovata tecnologia di Vortran e la capacità di Xerox di iper-scalare la produzione, riteniamo di poter fornire ai fornitori di assistenza sanitaria fino a 1 milione di ventilatori nei prossimi mesi “, ha affermato Gordon A. Wong, cofondatore e CEO di Vortran” noi, questa sarà la cosa più importante che abbiamo mai fatto.”

Il GO2Vent di Vortran è stato progettato per l’uso in caso di emergenza, catastrofi naturali e epidemie come la pandemia COVID-19. Un ventilatore monouso a gas che può essere installato in pochi minuti e scartato dopo l’uso da parte di un singolo paziente, fornisce supporto attraverso una via aerea sicura e può essere azionato su un compressore, ossigeno o aria con un minimo di 10 litri al minuto portate.

GO2Vent può fornire supporto ventilatorio continuo per un massimo di 30 giorni e funziona indipendentemente dall’APM-Plus di Vortran. APM-Plus è un dispositivo portatile a batteria che si collega a GO2Vent e fornisce un monitoraggio avanzato dello stato del paziente e dei parametri respiratori chiave. Data la necessità di confermare le forniture chiave, le aziende stanno valutando attivamente la rapidità con cui la produzione può aumentare per i dispositivi APM-Plus.

Oltre a potenziare la produzione di GO2Vent e APM-Plus, Xerox e Vortran si aspettano di compilare e analizzare dati e feedback dai professionisti sanitari in prima linea nella battaglia contro COVID-19 al fine di progettare e produrre in serie esterni, in linea modifiche che possono essere aggiunte a GO2Vent per espandere le potenziali applicazioni di questa apparecchiatura salvavita.

Share Button