Print Friendly, PDF & Email

Robotica, informatica, biotecnologie: è ai reparti di ricerca delle grandi cliniche e delle aziende più importanti dell’area tech che si deve guardare per capire l’evoluzione della sanità moderna. La medicina attinge a piene mani dal patrimonio di conoscenza e innovazione della scienza, un’evoluzione costante che tocca tutte le fasi del percorso medico, dalla diagnosi al recupero postoperatorio del paziente. Uno degli aspetti maggiormente colpiti dal boom tecnologico è certamente quello legato alle tecniche di screening, che oggi sfruttano sempre di più le nuove tecnologie digitali. Si tratta di una direzione che coinvolge oggi le più grandi compagnie a livello globale, come dimostrano anche le recenti dichiarazioni di Nvidia, compagnia della Silicon Valley nota soprattutto per la produzione di GPU (Graphic Processor Unit) e per i risultati raggiunti nel campo della computer grafica. Stando alle interviste della compagnia, quello medico rappresenterà per il futuro di Nvidia un settore sempre più importante. Tecnologie di grafica avanzata al servizio di medici e ospedali dunque, un segnale importante per comprendere lo zeitgeist della medicina moderna. Interessante testimonianza viene anche dalle recensioni della clinica di Roma Villa Mafalda, centro polispecialistico che ha sempre avuto un occhio di riguardo per l’innovazione a scopo medico. Le opinioni di VillaMafalda fanno luce sulle ultime novità disponibili al pubblico, in termini di tecniche di screening innovative. Una prospettiva interessante sia per i medici che per gli stessi pazienti, che possono farsi un’idea dello stato dell’arte.

Le recensioni di Villa Mafalda sulle metodiche di imaging

Qual è la funzione delle metodiche di imaging? Una definizione elementare le descrive come tecniche di diagnostica effettuate per immagini, utili per dare allo specialista le informazioni necessarie per analizzare lo stato di salute del paziente. Dalle metodiche più classiche, con i raggi X applicati alla scansione del tessuto osseo, si è oggi arrivati all’implementazione di strategie di imaging utili per le più diverse branche mediche. La clinica Villa Mafalda fa l’esempio della TC Multistrato, una tecnologia che può essere utilizzata per ottenere scansioni total body, o mirate: dall’area pelvica, alla colonna vertebrale, passando per una panoramica dentale, tridimensionale e dal maggiore livello di dettaglio. Importanti anche i passi avanti nella risonanza magnetica: secondo le recensioni di Villa Mafalda, l’innovativa tecnologia SilentSuite ha permesso di ridurre ampiamente l’impatto sonoro dell’operazione, per un intervento di screening a bassissima invasività.

Dall’ortopedia all’oculistica, i commenti e le opinioni di Villa Mafalda

Insomma, non solo le branche mediche che tradizionalmente, hanno fatto un maggiore uso della radiologia, ma anche campi di applicazione differenti hanno potuto beneficiare delle novità nell’ambito dello screening e della radiologia. Esemplare il caso dell’oftalmologia, testimoniato nelle opinioni e nei commenti di AktiVision. Le recensioni del reparto oculistico di VillaMafalda citano diversi esempi: la topografia corneale, per ottenere uno screening preciso della superficie della cornea senza nessun contatto con l’occhio, ma anche l’Angio-OCT, descritto da AktiVision come la nuova frontiera per la diagnostica avanzata della retina. Interessanti anche le recensioni più ottimistiche, che parlano di una sempre maggiore integrazione dell’intelligenza artificiale nella radiologia, un passo avanti che permetterebbe di affidare agli algoritmi i compiti più ripetitivi, lasciando spazio alla creatività e all’intuizione dei radiologi in carne e ossa, ovviamente insostituibili. Informatica e computer grafica lavorano dunque a braccetto per portare questa importantissima branca medica nel futuro. Un trend che ha le carte in regola per rivoluzionare l’approccio alla radiologia degli specialisti e dei semplici pazienti.

Share Button