Tag Archives: paziente

Whatsapp e la “nuova” comunicazione medico-paziente

La rivoluzione digitale sta radicalmente cambiando la comunicazione medico-paziente e la trasmissione di informazioni sulla salute avviene sempre più spesso attraverso l’uso di applicazioni mobili e chat istantanee, o mediante messaggi ed e-mail. Un fenomeno che comporta opportunità, ma anche rischi. Kedrion è convinta che oggi migliorare la loro qualità di vita significhi anche riflettere su questo.

Una tavola rotonda dedicata a queste tematiche e intitolata “Whatsapp Medicine – La nuova comunicazione medico-paziente: rischi e opportunità” si è tenuta lo scorso 23 novembre a Bologna, in occasione del 42°Congresso Nazionale della Società Italiana dei Trapianti d’Organo e di Tessuti. L’evento, realizzato con il contributo non condizionante di Kedrion, è stato organizzato dalla SITO in collaborazione con Epateam – progetto di networking sanitario sul trapianto di fegato nato in Italia nel 2017.

Come cambia la comunicazione tra medico e paziente ai tempi di Whatsapp? Quali le opportunità, e quali i rischi in termini di privacy del paziente e di rispetto delle regole deontologiche da parte del medico? Come regolamentare il flusso d’informazioni tra gli specialisti clinici e chi è bisognoso di cure? Questi gli interrogativi al centro di un dibattito multidisciplinare tra esperti di vari settori – giuridico, medico-scientifico, giornalistico – e un rappresentante del mondo dei pazienti su un tema ancora poco dibattuto in Italia.

L’avvocato Giovanna Marzo, il presidente di Epac Ivan Gardini, la giornalista Eugenia Romanelli, l’epatologo Stefano Fagiuoli e il chirurgo e presidente della SITO Umberto Cillo si sono confrontati sulle principali problematiche di un fenomeno che sta determinando un mutamento sempre più rapido e sostanziale nell’interazione in ambito sanitario.

Su quanto sia veloce e incessante il cambiamento in atto si è soffermato Lucio Caccamo, che ha introdotto la tavola rotonda. Il chirurgo, in qualità di coordinatore della Faculty di Epateam, ha illustrato l’esperienza di Epateam.org nell’evoluzione digitale della comunicazione medica a carattere divulgativo.

Il dibattito ha messo in luce la necessità di estendere il confronto anche agli ospedali e alle aziende sanitarie. Se si parla di regole – hanno concordato tutti i relatori –, di procedure e perfino di una “carta dei doveri” del medico e di “una carta dei diritti” del paziente, è necessario il pieno coinvolgimento della macchina burocratico-amministrativa.

Il workshop è stato anche trasmesso in real time sulla pagina Facebook di Epateam: alla diretta si sono collegati oltre 2000 utenti e sono state registrate mezzo migliaio di interazioni.

Medtronic annuncia il primo paziente trattato nella sperimentazione clinica di TERMINATE AF

Medtronic ha annunciato il primo paziente trattato nello studio TERMINATE AF, uno studio multicentrico che valuta due dispositivi di ablazione chirurgica: il sistema Cardioblate Irrigated RF e il sistema di ablazione chirurgica CryoFlex – per il trattamento della fibrillazione atriale … Per saperne di più

Censis: il medico è il garante dell’interesse del paziente, anche nei confronti del Servizio sanitario

Gli italiani sono sempre più alla ricerca di un’alleanza terapeutica, in cui il medico rappresenti, nel suo agire in scienza e coscienza, la garanzia della tutela della salute del paziente. Secondo il 58% medico e paziente devono collaborare nel prendere … Per saperne di più

MedDay Pharmaceuticals annuncia la registrazione per la sperimentazione clinica di fase III MD1003 nella sclerosi multipla progressiva

MedDay Pharmaceuticals ha annunciato l’iscrizione completa di SPI2, uno studio clinico di fase III progettato per confermare il potenziale del suo farmaco sperimentale MD1003 nella SM progressiva come mostrato in prova di fase III MS-SPI. MedDay sta perseguendo lo sviluppo … Per saperne di più