Tag Archives: mitralica

All’Istituto Clinico Sant’Ambrogio impiantato anello per l’insufficienza mitralica

È stato impiantato, per la prima volta in Italia, dall’Unità Operativa di Cardiochirurgia mininvasiva, diretta dal dottor Mattia Glauber, dell’Istituto Clinico Sant’Ambrogio, il nuovo anello protesico di ultima generazione Memo 4D, su due giovani pazienti con severa insufficienza della valvola mitralica. L’insufficienza mitralica è una condizione patologica in cui la valvola mitralica non si chiude completamente, consentendo un rigurgito del sangue che, se lasciato senza trattamento, può portare allo scompenso cardiaco. I due interventi sono stati effettuati entrambi con approccio mininvasivo, attraverso un’incisione intercostale destra di 3 cm circa.

Ai benefici di questa nuova protesi, progettata per imitare al massimo la dinamicità fisiologica dell’anello nativo e per rispettare quindi il più possibile la funzionalità della valvola mitralica, si uniscono tutti i vantaggi, per il paziente, della chirurgia mininvasiva. I benefici della chirurgia mininvasiva sono molteplici e dimostrati: riduzione del trauma chirurgico, minor dolore, riduzione del sanguinamento post operatorio e quindi di necessità di trasfusioni, miglioramento della funzionalità respiratoria, riduzione del tempo di ricovero e di terapia intensiva, recupero più rapido e ritorno alla vita normale in tempi molto più brevi, il tutto con risultati clinici a medio e lungo termine equivalenti. Non da ultimo, il risultato estetico di gran lunga superiore. Entrambi i pazienti sono stati dimessi già in quarta giornata post-operatoria. Degno di nota è il fatto che l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio sia stato selezionato dall’azienda produttrice di questo nuovo anello come primo centro d’impianto in Italia.

L’alto numero di casi di riparazione mitralica, eseguiti ogni anno unitamente alla pluriennale esperienza del dottor Glauber, sia come riparatore sia come utilizzatore di tecniche sempre meno invasive, fanno dell’Istituto Clinico Sant’Ambrogio uno dei Centri di eccellenza per questa complessa chirurgia nel nostro Paese e l’unica struttura ospedaliera in Italia a ospitare un’unità operativa a denominazione di Cardiochirurgia mininvasiva.