Tag Archives: collegamento

Collegamento in streaming 3D tra il San Gerardo di Monza e New York

Ha segnato un doppio primato la ASST di Monza. Il primo per il collegamento in streaming con la Columbia University di New York City, in occasione degli interventi di chirurgia oculare 3D “on demand” del prof. Michele Coppola. Il secondo per aver riunito tre generazioni di chirurghi oculari in sala operatoria: lo stesso Michele Coppola, neo direttore dell’Unità operativa complessa di Oculistica della ASST di Monza, e – ospiti in sala – il suo predecessore Paolo Arpa e Vito De Molfetta, per più di 30 anni e sino al 2002 primario del Dipartimento di Oculistica dell’Ospedale San Gerard.
Ad accogliere i tre professionisti prima della diretta live il Direttore generale della ASST di Monza Matteo Stocco: “Tre generazioni di primari della storica Unità operativa riunite per un collegamento con New York e dall’altra parte del mondo, un professore emerito ha condiviso con noi ogni singolo passaggio degli interventi chirurgici, confrontando le tecniche.
Coppola ha voluto così inaugurare il nuovo corso della sua fresca nomina a direttore attraverso due interventi di chirurgia in streaming 3D, ad oggi la più avanzata tecnologia in chirurgia oculare. Collegato con le scuole di specializzazione di Milano, Pisa e Catanzaro, rispettivamente dirette dai professori Francesco Bandello, Marco Nardi e Vincenzo Scorcia,
Coppola ha eseguito due complessi interventi di chirurgia. Il primo ha visto associare la chirurgia della cataratta ad una vitrectomia per emovitreo massivo in una retinopatia diabetica proliferante. Utile lo scambio di battute con il prof. Bandello sulla tempistica e sulla strategia operatoria in questa tipologia di pazienti. Il secondo intervento ha visto un caso di foro maculare a tutto spessore, affrontato con la tecnica dell’inverted flap.
A questo appuntamento con la chirurgia in diretta, non è mancato un collegamento a lunga distanza: il San Gerardo si è collegato con New York, esattamente con il prof. Stanley Chang, professore emerito della Columbia University, con cui sono stati condivisi convincimenti e strategie chirurgiche.
“È una vera e propria piattaforma di formazione permanente in chirurgia oftalmica – spiega il prof. Coppola riferendosi alla tipologia di trasmissione -. Al nucleo iniziale costituito dalle scuole di oftalmologia dirette da Bandello, Nardi e Scorcia, potranno associarsi altri centri, dotati di 3D. Bisogna costituire gruppi di condivisione chirurgica, con diretta in streaming, tali da riuscire ad appassionare le nuove generazioni di oftalmologi”.
Per gli interventi sono state impiegate innovative attrezzature: strumenti per la vitrectomia e devices, di diametro pari a 27 Gauges, il più piccolo fino ad ora realizzato. La tecnologia 3D permette di ottenere delle immagini in alta risoluzione e di “vedere” esattamente come il primo operatore. Un nuovo concetto di “live surgery”, rivoluzionario nella sua semplicità. Chi si collega alla diretta streaming 3D, partecipa in prima persona: è nel campo operatorio come il primo operatore, può interagire e partecipare alla strategia dell’intervento. Le caratteristiche del 3D cominciano ad essere note: ampio campo,
profondità di messa a fuoco, elaborazione digitale dell’immagine, uso di filtri colore e migliorata postura del chirurgo. Impareggiabili doti se applicate al tutoring dei giovani chirurghi.