Tag Archives: alimentazione

ULSS 6 Euganea e Confartigianato Padova insieme per il progetto “Impariamo di gusto!”

La buona salute transita per la buona tavola, intesa come stile alimentare equilibrato, da adottare fin da bambini. La promozione di sani comportamenti alimentari nel bambino fino a tre anni è riconosciuta, assieme alla promozione dell’attività fisica, come uno degli interventi principali per il controllo dell’attuale epidemia di obesità. In Italia lo studio epidemiologico “Okkio alla Salute” 2016 ha evidenziato che in Veneto il 25% dei bambini è in sovrappeso o obeso, il 5% dei bambini salta la prima colazione, il 37% assume una colazione sbilanciata in termini di carboidrati e proteine, il 57% fa una merenda di metà mattina non adeguata, il 36% non consuma quotidianamente frutta, il 37% non mangia verdura tutti i giorni, il 36% beve quotidianamente bevande zuccherate e/o gasate. Per quanto riguarda l’attività fisica solo il 20% effettua attività fisica almeno un’ora al giorno per 5/7 giorni alla settimana come raccomandato, il 33% guarda la TV o videogiochi per oltre 2 ore al giorno, appena il 24% dei bambini va a scuola a piedi o in bicicletta. Ben si capisce l’importanza di un “amico” che guidi i più
giovani a scelte corrette ed equilibrate. Questo amico è l’orsetto Alim che accompagna i più piccoli nei laboratori “per mangiare sano” organizzati dal Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea insieme con Confartigianato UPA di Padova. Il programma prevede la formazione delle insegnanti e l’inserimento nel piano formativo di un argomento per poi completarlo con il laboratorio tenuto dall’esperto artigiano che arricchisce il percorso educativo con la sperimentazione manipolativa, sensoriale olfattiva, visiva e gustativa.
“Gli esperti del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea – sottolinea il Direttore Generale Domenico Scibetta – forniscono le nozioni teoriche e le indicazioni pratiche per una sana alimentazione e una corretta manipolazione degli alimenti, mentre gli artigiani si occupano di portare in classe ingredienti freschi di produzione locale con cui preparare i gustosi “piatti”. Intervenire sulle abitudini alimentari tra l’infanzia e l’adolescenza, dove le percentuali di sovrappeso e obesità superano il 20%, è secondo noi il modo migliore per far prevenzione. E per guardar lontano, scongiurando patologie acute e croniche negli adulti di domani”. L’esperienza aiuta il bambini nel riconoscimento dell’alimento stimolando i sensi con i sapori, i colori, i profumi e le varie consistenze, bambini che hanno la possibilità e lo stimolo nell’assaggio di alimenti diversi, superando la diffidenza verso le novità che, spesso li caratterizza, riconoscendo inoltre nell’alimento un valore fatto di storia e di tradizioni. Inoltre riconoscono il lavoro dell’artigiano che produce con passione e impegno, alimenti fatti di ingredienti del territorio freschi e con ricette tradizionali. Un esempio concreto si è avuto nella scuola d’infanzia Il Giardino di Noventa Padovana dove si è tenuto il laboratorio dell’orsetto Alim alla presenza del Presidente di Confartigianato Padova Roberto Boschetto e del Segretario Generale Tiziana Pettenuzzo, del Sindaco di Noventa Padovana Luigi Alessandro Bisatto, del Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea Ivana Simoncello presente con Stefania Tessari, del Presidente dei Produttori alimentari Confartigianato Padova Nicola Trentin. Al termine i bambini hanno portato a casa “la pizza” realizzata con le loro mani in segno di compartecipazione.
Consegnato anche il libretto informativo promosso da Ulss 6 e Confartigianato per approfondire il percorso sulla sana alimentazione e sull’importanza del movimento. A Noventa Padovana il laboratorio con l’orsetto Alim rientra nel programma “Noventa sì
Movimenta e sì Alimenta” ideato e attuato dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Ulss 6 Euganea, dal Comune di Noventa Padovana, dall’Istituto Comprensivo e da tutte le associazioni che a vario titolo vi partecipano.

Alimentazione, è colpa dei geni se siamo golosi

Non sappiamo resistere alle patatine fritte con maionese e ketchup, ad hamburger iperfarciti, a cioccolata o dolci vari? Potrebbe essere “colpa” dei geni non saper resistere a questa tentazione irresistibile. Questi risultati arrivano da uno studio spagnolo presentato al meeting … Per saperne di più