Print Friendly, PDF & Email

SHINE Medical Technologies ha annunciato in data odierna la creazione di una nuova divisione aziendale denominata SHINE Therapeutics. L’istituzione di tale divisione permetterà alla società di concentrarsi sul soddisfacimento di esigenze future d’importanza critica nel mercato in rapida crescita degli isotopi per usi terapeutici continuando ad attingere alle proprie competenze nella produzione di radioisotopi.

La divisione aziendale Therapeutics si dedicherà inizialmente allo sviluppo e alla commercializzazione del lutezio 177, o Lu-177, un isotopo terapeutico che viene abbinato a un bersaglio molecolare specifico per malattia per il trattamento del cancro.

La prima radioterapia mirata a base di Lu ‑ 177 ha raggiunto il mercato nel 2018. Molte molecole target ad alto potenziale per il trattamento di una serie di altri tumori con Lu-177 sono attualmente allo studio. SHINE sta inoltre valutando ulteriori isotopi medici con proprietà terapeutiche per lo sviluppo futuro.

Katrina Pitas, una veterana di 10 anni di SHINE, che è stata recentemente vicepresidente dello sviluppo aziendale, è stata nominata vicepresidente e direttore generale di SHINE Therapeutics.

“La radioterapia mirata ha il potenziale per cambiare radicalmente il modo in cui i pazienti affetti da cancro sono trattati”, ha detto Pitas. “Ma una fornitura solida e affidabile di isotopi terapeutici sarà cruciale poiché sia ​​la disciplina che il mercato associato continuano a crescere. Il nostro programma di sviluppo Lu ‑ 177 è ben avviato e non vediamo l’ora di immettere sul mercato Lu ‑ 177 di elevata purezza ”.

A maggio, la società ha stipulato un accordo con l’Istituto di chimica organica e biochimica dell’Accademia delle scienze ceca che fornisce a SHINE una licenza globale ed esclusiva per una nuova tecnologia di separazione che utilizzerà per separare il lutezio da itterbio arricchito obiettivi. La tecnologia consentirà a SHINE di produrre Lu ‑ 177 ad alta attività non aggiunta dal vettore.

“Siamo entusiasti di portare le nostre competenze e tecnologie chiave per servire il mercato terapeutico in rapida crescita”, ha affermato Greg Piefer, fondatore e CEO di SHINE. “Questo mercato è particolarmente interessante, in quanto offre terapie molto promettenti per i pazienti che prima avevano avuto problemi difficili o impossibili per curare i tumori in fase avanzata. L’obiettivo della nostra nuova divisione è garantire che i malati di cancro abbiano una catena di approvvigionamento affidabile di isotopi quando vengono approvati nuovi farmaci”.

SHINE sta continuando i suoi sforzi per portare il molibdeno-99, o Mo-99, in un mercato globale con carenze che incidono direttamente sulla cura dei pazienti. La costruzione del primo impianto di produzione di isotopi del suo genere a Janesville, Wis., Dove produrrà Mo ‑ 99 utilizzando la tecnologia brevettata dell’azienda, è in corso e sta procedendo bene.

Share Button